martedì, Ottobre 20, 2020
Home > Abruzzo > Teramo, pizzeria del centro chiusa dai Nas: irregolarità negli alimenti e lavoratori in nero

Teramo, pizzeria del centro chiusa dai Nas: irregolarità negli alimenti e lavoratori in nero

Teramo– Chiusa una pizzeria del centro di Teramo e denunciato il responsabile dell’attività per la vendita di prodotti congelati in luogo di freschi: questo quanto emerso in seguito ai controlli effettuati dai Carabinieri del Nas di Pescara, in collaborazione con la locale Compagnia Carabinieri e il Nucleo CC Ispettorato del Lavoro.

E’ stato accertato che il responsabile della pizzeria, di cui non è stato diffuso il nome, somministrava prodotti della gastronomia di origine congelata, omettendo di informare la clientela e lasciando intendere che fossero freschi. Nel corso dei controlli i militari hanno sequestrato della merce, destinata alla preparazione delle pizze, con termine minimo di conservazione oltrepassato di validità. L’attività, inoltre, è stata sospesa per la presenza di lavoratori irregolari, come accertato dai Carabinieri del Nil di Teramo.

Sempre in provincia di Teramo i Nas hanno identificato e denunciato un importatore e un distributore di tonno decongelato risultato avere valori di istamina superiori ai limiti. Le indagini sono partite a seguito di un caso di intossicazione per “sindrome sgombroide”. Diverse decine di chilogrammi di tonno appartenente allo stesso lotto sono state avviate alla distruzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *