giovedì, Ottobre 22, 2020
Home > Marche > Bimbo precipitato nel pozzo, un iscritto nel registro degli indagati

Bimbo precipitato nel pozzo, un iscritto nel registro degli indagati

< img src="https://www.la-notizia.net/pozzo" alt="pozzo"

CORINALDO – Bimbo precipitato nel pozzo, ci sarebbe un indagato in relazione alla sua morte. Il piccolo, 5 anni, di nazionalità rumena, è caduto sabato pomeriggio nell’area di raccolta degli scarti di lavorazione di un frantoio. Il dramma si è consumato nelle campagne di Corinaldo. La famiglia del bambino vi si era recata per la spremitura delle olive. Sulla vicenda indagano i carabinieri di Senigallia e Corinaldo.

La tragedia si è verificata mentre il padre, la nonna e la zia aspettavano che le olive che avevano portato in azienda venissero lavorate. La tragedia si è verificata intorno alle 18.30, ma il decesso è avvenuto soltanto due ore più tardi. Il piccolo, di nazionalità rumena e residente con la famiglia ad Ostra Vetere, stava giocando quando è caduto nell’apertura del pozzo. Ha chiesto aiuto ma quando è stato estratto dai vigili del fuoco era in arresto cardiaco. Non è arrivato vivo all’ospedale di Senigallia.

Dalle ultime risultanze, sembrerebbe essere stata iscritta nel registro degli indagati la titolare del frantoio. Al vaglio della procura di Ancona, che ha aperto un fascicolo di indagine per omicidio colposo, ci sono sia le condizioni del pozzetto, largo circa 60 cm e punto di raccolta degli scarti della lavorazione delle olive, sia eventuali responsabilità dei gestori del frantoio, dove erano in corso lavori di spurgo della cisterna. I funerali di Florin giovedì 16 novembre alle 9:30 presso la chiesa dell’Ospedale di Senigallia.

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *