lunedì, Agosto 10, 2020
Home > Mondo > Avvistato Ufo su Oregon, i piloti confermano

Avvistato Ufo su Oregon, i piloti confermano

< img src="https://www.la-notizia.net/oregon" alt="oregon"

Piloti americani hanno fallito nel tentativo di intercettare in Oregon un velivolo non identificato. Un UFO è stato individuato da un F-15 in prossimità del confine tra USA e Canada.

È stato riferito che il fatto si è verificato il 25 ottobre ed ha suscitato nei piloti uno stato di panico. E’ stata riportata la descrizione di uno strano oggetto bianco, che si muoveva con grande velocità, a circa 700 chilometri l’ora.

L’oggetto volante non identificato si è inclinato rapidamente ed è scomparso dal campo radar e dai sistemi di tracciamento avanzati. L’esistenza di uno strano aereo è stata confermata dall’aviazione degli Stati Uniti e dall’ufficio federale dell’aviazione civile.

L’oggetto non identificato è stato osservato per oltre mezz’ora. In un primo tempo si era ipotizzato potesse trattarsi di un NORDO, ovvero di un aereo che vola senza radio o che preferisce non rispondere alle chiamate per motivi vari.

Si è anche pensato potesse trattarsi di un piccolo aereo che trasportava droga e che volava senza voler farsi riconoscere verso il Canada.

Il sospetto è anche che possa trattarsi di un aereo russo o cinese invisibile. I caccia F-15 non sono stati in grado di intercettare l’oggetto  scomparso dal radar dei moderni sistemi di posizionamento.

Nel frattempo, l’aviazione americana e l’autorità dell’aviazione civile hanno confermato la presenza dell’oggetto volante sconosciuto. Sebbene il fatto si sia verificato il 25 ottobre, viene reso noto solo ora.

Il Comando di Difesa Aerospaziale del Nord-America, dopo aver avuto la richiesta di individuare a seguito di segnalazione un oggetto misterioso, ovvero un velivolo bianco che solcava il cielo dell’Oregon, ha inviato un F15 del 142° Fighter Wing  con sede a Portland per verificare quanto osservavano i piloti di linea, ma non ha trovato nulla che potesse spiegare il mistero del velivolo. La ricerca non derivava da una pura e semplice curiosità, ma  si basava sulla necessità di evitare impatti con altri aerei di linea.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com