giovedì, Ottobre 22, 2020
Home > Abruzzo > Giulianova, Articolo 1 – MDP: “I soldi della Pagliaccetti sono e restano della Pagliaccetti”

Giulianova, Articolo 1 – MDP: “I soldi della Pagliaccetti sono e restano della Pagliaccetti”

“A distanza di quasi due anni dall’ingresso della contabilità finanziaria potenziata applicata dagli Enti pubblici, ci accorgiamo con dispiacere che la consigliera di Forza Italia e NCD Laura Ciafardoni non ha ancora ben compreso il suo meccanismo.

È pertanto doveroso da parte nostra ricordarle che secondo i nuovi principi di contabilità una somma in uscita non può essere iscritta in bilancio senza la relativa obbligazione giuridica, ecco perché il mutuo preso dal nostro ente ammontante ad milione e duecento mila euro per l’adeguamento della scuola Pagliaccetti è stato spostato al 2018.

Sarebbe bastato andare a vedere il Piano Triennale delle opere pubbliche 2018/2020 per scoprire l’esistenza della posta prevista per la scuola Pagliaccetti che non ha ovviamente cambiato la sua destinazione come si è cercato di far credere facendo della pessima e falsa informazione. Si tratta semplicemente di fare bene il proprio dovere di consigliere comunale e studiare attentamente tutti gli atti perché solo così si fa il bene della città.

Infatti in attesa di ricevere la relazione tecnica per lo studio della vulnerabilità sismica e per lo studio di fattibilità inerente l’edificio meglio conosciuto come Ex Tribunale, l’amministrazione comunale ha deciso di attendere tali riscontri per stabilire come risolvere la questione della scuola media Pagliaccetti in maniera definitiva.

A nostro modesto avviso ci è sembrato il miglior modo di agire in quanto pensiamo che il denaro pubblico vada speso con intelligenza, oculatezza e parsimonia e mai sperperato. Per altro va ricordato alla consigliera di Forza Italia e NCD, la quale sostiene di tenere a cuore la questione delle scuole giuliesi, che questa amministrazione a differenza di moltissime amministrazioni abruzzesi ha investito nel tempo svariati milioni di euro per la messa in sicurezza dei plessi scolastici che insistono nel nostro territorio perché ha ritenuto prioritario, a differenza di amministrazioni a lei affini, che questo tema sia essenziale per la buona politica e quindi per il bene di tutta la citta e della popolazione scolastica che rappresenta certamente il nostro futuro”.

Capogruppo di Articolo 1 – MDP

Valerio Rosci

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *