mercoledì, Ottobre 28, 2020
Home > Mondo > Omicidio di Daphne Caruana Galizia, arrestati dieci sospettati

Omicidio di Daphne Caruana Galizia, arrestati dieci sospettati

daphne

La polizia di Malta che indaga sull’omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia ha arrestato dieci sospettati: lo ha annunciato oggi il premier Joseph Muscat. Sono tutti soggetti di nazionalità maltese. Daphne Caruana Galizia, 53 anni,  ha perso la vita lo scorso ottobre nel corso di una esplosione che ha fatto andare a fuoco la sua auto. Era specializzata in giornalismo investigativo. La donna aveva ricevuto nel periodo antecedente la sua morte diverse minacce. Aveva effettuato indagini in relazione agli scandali finanziari “Panama papers” e “Malta files”.

Aveva lavorato nel mondo patinato della carta stampata (Sunday Times of Malta, Malta Indipendent, Taste&Fair), ma non le bastava: fece la differenza con gli articoli postati sul suo blog personale, Running. Il suo obiettivo era quello di perseguire “un giornalismo libero”, ideale che le ha provocato non pochi fastidi con la giustizia.

La cronista era in effetti nota per le accuse di corruzione avanzate nei confronti del primo ministro maltese, Joseph Muscat. Secondo la giornalista, dietro la compagnia pertrolifera Egrant, una delle aziende coinvolte nel caso “Panama papers” ci sarebbe la moglie del premier, Michelle. Galizia, secondo quanto emerso nel corso delle ultime ore, avrebbe effettuato indagini anche relativamente al dossier “Maltafiles”, lo scandalo finanziario che vede coinvolti alcuni personaggi pubblici italiani.

La polizia, ha spiegato Muscat, ha adesso 48 ore per interrogare i sospettati e decidere se procedere legalmente contro di loro.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *