giovedì, Ottobre 29, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Vendere opere d’arte non è mai stato così facile: www.venderequadri.it

Vendere opere d’arte non è mai stato così facile: www.venderequadri.it

VendereQuadri (VQ16) è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mercato dell’arte e al collezionismo. Una piattaforma sicura e facile da usare che consente di vendere e acquistare opere d’arte con tutte le garanzie e senza rischi.

L’azienda, radicata a San Benedetto del Tronto, è costituita da un team di professionisti che dal 1992 si occupa di promozione e consulenza artistica; il team, grazie all’esperienza di settore, è un partner affidabile e competente a cui affidarsi per la valutazione di un’opera e per una consulenza su come massimizzare i profitti dalle proprie opere d’arte.

VendereQuadri tutela venditori e acquirenti dai rischi che possono derivare da un acquisto e una vendita online, offrendo inoltre la certezza di un luogo sicuro per l’incontro tra domanda e offerta nel mondo dell’arte. Per accedere ai servizi dell’azienda basta registrarsi al sito: www.venderequadri.it. La registrazione è assolutamente gratuita.

La prima versione del sito www.venderequadri.it risale a 6 anni fa. Ed ora è di respiro non solo nazionale, ma internazionale, con la versione spagnola e francese.

Per quanto riguarda gli artisti, sono diverse le attività a loro dedicate: valutazione delle opere, mostre on line, calcolo del coefficiente sulla base del loro curriculum e del proprio estro artistico. Ma esiste ad oggi un progetto che si è già rivelato di grande efficacia e riservato proprio a chi esprime se stesso attraverso l’arte: ADOTTA UN ARTISTA. L’intento è quello di valorizzare i giovani artisti italiani consentendo loro di diventare protagonisti riconosciuti nel mondo dell’arte.

In sostanza la società acquista per ogni artista in anticipo un numero elevato di opere consentendo allo stesso di preoccuparsi esclusivamente della loro realizzazione. Una piccola parte delle opere viene venduta ai collezionisti e il ricavato serve a finanziare il progetto. Il collezionista che crede nel progetto investe una piccola quota che gli consentirà in futuro di vedersi almeno triplicato il valore e di aver contribuito alla crescita dell’artista. Da qui il nome del progettoil collezionista “adotta” a distanza l’artista consentendogli di “vivere” della propria arte.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *