venerdì, Ottobre 30, 2020
Home > Abruzzo > PINETO: RACCOLTA FIRME SULLA PISTA CICLABILE DEL CENTRO

PINETO: RACCOLTA FIRME SULLA PISTA CICLABILE DEL CENTRO

“Non si placa il malcontento di molti cittadini di Pineto sulla nuova pista ciclabile del centro, tanto che, come preannunciato alcuni giorni addietro, abbiamo predisposto una petizione popolare, affinchè i cittadini possano finalmente esprimere la loro opinione su tale intervento; diritto che è stato, arbitrariamente, sottratto loro dall’amministrazione comunale, che, con un blitz in giunta, ha realizzato di imperio la detta pista ciclabile – così esordiscono i consiglieri comunali del gruppo civico Impegno è Sviluppo Luca Di Pietrantonio , Gianni Assogna e Antonello Savini.

Abbiamo conferito, anche con le altre forze di opposizione presenti in Consiglio comunale, ossia Pineto Partecipattiva, rappresentato dal consigliere Marta Illuminati ed il Movimento 5 Stelle, rappresentato dal consigliere Santino Ferretti, ed entrambi gli schieramenti (che come noi sono del tutto favorevoli alla viabilità ecosostenibile) hanno condiviso la nostra iniziativa, finalizzata a dar voce al profondo malcontento dei cittadini.

Per tali ragioni, oltre pubblicare il testo della petizione popolare, affinchè i pinetesi possano prenderne visione, comunichiamo che i consiglieri comunali del gruppo Impegno è Sviluppo, Pineto Partecipattiva e Movimento 5 Stelle, unitamente ad altri cittadini, raccoglieranno le firme da depositare, in allegato alla petizione popolare.

Per poter sottoscrivere la petizione i cittadini di Pineto potranno contattare, i consiglieri comunali dei citati gruppi, nelle più svariate forme (facebook, e-mail, telefono e quant’altro) sino al 25 gennaio 2018, teso che entro il 31 di gennaio 2018 è previsto il deposito della petizione e delle firme, al protocollo del Comune di Pineto.

Prendiamo atto che dopo 4 anni di pessima amministrazione, a Pineto non esiste più una maggioranza – prosegue il consigliere Marta Illuminati -, i nostri amministratori si sono dedicati, peraltro con risultati desolanti, solo alle questioni ordinarie, denotando un pesante deficit su tutto il resto; nessuna idea strategica, nessuna idea di paese, TARI ai massimi livelli, un bilancio totalmente ingessato, con una Giunta evidentemente inadeguata che ogni qualvolta è stata sottoposta alle sollecitazioni delle opposizioni ha rimediato soltanto magre figure. Cui aggiungasi una gestione del personale a dir poco fallimentare, un elevatissimo indebitamento del Comune e la assoluta incapacità di porre rimedio al rischio idrogeologico, cui tutti i cittadini sono esposti ormai da oltre un decennio. Questioni che la maggioranza non è riuscita a risolvere neppure avendo a disposizione 6 milioni di euro provenienti dall’accordo ENI.

Nell’ultimo Consiglio comunale – incalza il consigliere Santino Ferretti – è emersa anche una palese spaccatura all’interno della maggioranza, ove il sindaco con i suoi sodali di Giunta decide tutto in allegra solitudine, senza minimamente interpellare i consiglieri di maggioranza, che iniziano (legittimamente) a manifestare pesanti insofferenze. Una Giunta priva degli assessori all’Urbanistica ed al Turismo, che delega ad un consigliere comunale le questioni urbanistiche, ma che sulla pista ciclabile ha ritenuto di gestire tutto “segretamente”, senza neppure informare il consigliere delegato.

La situazione è ormai paradossale ed il PD ha la responsabilità di esternare se il sindaco è  ancora o meno espressione di quella compagine, e soprattutto se sono fondate le voci che si rincorrono secondo cui il primo cittadino è impegnato a mercanteggiare qualche comoda poltrona in altri contesti.

Pertanto – conclude Di Pietrantonio – ci appelliamo alla diligenza ed al buon senso degli altri membri della maggioranza, affinchè esternino, una volta e per tutte, la propria visione critica su questo modo di fare politica ed agiscano nel solo ed esclusivo interesse dei cittadini”.

 

I consiglieri comunali dei Gruppi

                                                                                     Impegno è Sviluppo

                                                                                     Pineto Partecipattiva

                                                                                     Movimento 5 Stelle

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *