domenica, Ottobre 25, 2020
Home > Marche > Celebrata presso l’Asilo “Teresa e Pietro Merlini” la Festa dell’Immacolata

Celebrata presso l’Asilo “Teresa e Pietro Merlini” la Festa dell’Immacolata

Nel giorno dell’Immacolata Concezione presso il salone dell’Asilo Merlini è stata celebrata la Santa Messa in onore alla Madonna. Prima della celebrazione ai piedi della statua di Maria posta nel giardino, un bimbo ha letto una preghiera e subito dopo tutti gli altri bambini, con un fiore in mano, hanno iniziato la processione fino ad arrivare nel salone dove è esploso un canto mariano.

Alla cerimonia liturgica sono stati presenti tanti nonni, tutte le maestre: Carmela, Cristina, Silvana e Romina, le assistenti: Paola, Anita, Cristiana e Lorena. Presenti anche il segretario Massimiliano e la cuoca Mariella. La famiglia dell’Asilo Merlini era al completo.

Molto significativa è stata la presenza del sindaco Pasqualino Piunti, il quale. al termine della celebrazione, ha preso la parola e rivolgendosi alle famiglie ha ricordato loro che l’istruzione e l’educazione sono prima di tutto servizio alle famiglie in continuità e cooperazione con esse per dare ai figli l’opportunità di uno sviluppo nella crescita sereno e armonioso.

La festa dell’Immacolata Concezione è molto sentita a San Benedetto del Tronto proprio in ricordo al voto che le autorità comunali: Raimondo Voltattorni (priore) e Giovanni Battista Paci (il governatore), presi dalla disperazione per i tanti lutti che aveva provocato il colera (circa 400), a nome di tutto il popolo, chiesero all’Immacolata Concezione, di liberarli dal colera.

Tale calamità, era tornata a diffondersi prepotentemente in paese a causa di un marinaio di ritorno da Ancona nell’estate del 1855 proprio un anno prima della proclamazione del dogma dell’Immacolata Concezione da parte del papa Pio IX. Alla completa scomparsa dell’epidemia, i sambenedettesi, come segno di gratitudine, fecero voto (ancora oggi rispettato) di onorarla solennemente nel giorno della sua festa.

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *