mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home > Mondo > Esplosione alla stazione centrale dei bus di New York: attacco terroristico

Esplosione alla stazione centrale dei bus di New York: attacco terroristico

< img src="https://www.la-notizia.net/esplosione" alt="esplosione"

Esplosione di New York: è avvenuta a Port Authority, la stazione centrale dei bus, a Manhattan.  Rimasto ferito il sospettato che indossava un giubbotto esplosivo e che è stato fermato.

Non è ancora tutto sotto controllo. La tensione rimane alta. Arrivano mezzi su mezzi. E,dall’altra parte, c’è la folla dello shopping natalizio che continua a fare le proprie cose.

Il Port Authority Bus Terminal è la più grande stazione di pullman degli Stati Uniti. Rinvenuto un ordigno artigianale parzialmente esploso.  La polizia ne starebbe cercando altri.

La persona fermata è un giovane di circa 20 anni che vive a Brooklyn, nell’area di Flatbush. E’ ferito ed è stato portato all’ospedale Bellevue.

New York ha quindi subito un altro attacco terroristico. I testimoni hanno riferito che i pendolari, in preda al panico, si sarebbero dati alla fuga in maniera caotica provocando diversi feriti. Ma la polizia ha dichiarato che il giovane fermato è stato l’unica persona ad essere rimasta ferita.

L’ex commissario della polizia di New York, Bill Bratton, ha dichiarato che si tratta di un cittadino del Bangladesh ispiratosi all’ISIS. Ma questo elemento è ancora in attesa di conferma.

L’esplosione ha avuto luogo nel principale snodo dei trasporti alle 7.30 circa, ora locale, quando erano in molti ad andare al lavoro. Il boato, secondo quanto riferito, è stato avvertito nel terminal degli autobus, scatenando una “fuga precipitosa”.

Il New York Post, citando fonti della polizia, ha detto che “fili” sono stati visti sporgere dal corpo del sospettato. La polizia deve ancora confermare. La squadra di artificieri è intervenuta nella 42a strada e nella 8a avenue dove è stata udita l’esplosione.

Poliziotti, Vigili del fuoco e paramedici sono prontamente giunti sul posto.Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ed il sindaco della città sono stati immediatamente informati.

Il terminal degli autobus di Port Authority è il più grande in America con oltre 65 milioni di persone che transitano ogni anno. La polizia sta trattando il caso come attacco terroristico.

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *