martedì, Novembre 30, 2021
Home > Italia > Sparò ed uccise il ladro, prosciolto: Sicignano agì per legittima difesa

Sparò ed uccise il ladro, prosciolto: Sicignano agì per legittima difesa

< img src="https://www.la-notizia.net/sicignano" alt="sicignano"

Per Francesco Sicignano è finito il calvario: sparò e uccise il ladro albanese che si era introdotto nella sua abitazione, ma fu legittima difesa. Le risultanze d’indagine avrebbero infatti dimostrato che l’uomo agì per difendersi all’interno della propria abitazione.

E’ stato il gip di Milano, Teresa De Pascale, come chiesto dalla Procura, ad archiviare l’inchiesta che era stata aperta per omicidio volontario a carico del pensionato di Vaprio d’Adda, nel Milanese, che nell’ottobre del 2015 si trovò a dover sparare per difendere se stesso e la propria abitazione.

Ad opporsi alla richiesta di archiviazione, formulata dai pm a fine maggio 2016 evidenziando la “legittima difesa”, erano stati i familiari del giovane albanese chiedendo al gip nuovi approfondimenti.