martedì, Dicembre 1, 2020
Home > Abruzzo > L’Assessore Regionale alla Sanità sceglie Atri per vaccinarsi

L’Assessore Regionale alla Sanità sceglie Atri per vaccinarsi

Martedì mattina, in occasione di una visita di Silvio Paolucci, accompagnato dal Consigliere Luciano Monticelli all’Ospedale di Atri, l’Assessore ha colto l’occasione per vaccinarsi contro l’influenza.

Un testimonial d’eccezione, dunque, per la Campagna di Comunicazione Istituzionale a favore della vaccinazione anti influenzale che la Regione Abruzzo ha fortemente voluto per quest’anno.

Paolucci ha così scelto di vaccinarsi, ad Atri, contro l’influenza:  “non ho nessuna intenzione di passare una settimana a letto, con la febbre alta e tutti i disturbi che i virus influenzali comportano” dichiara “e non voglio neppure trasmetterla ai miei familiari, ai bambini, agli anziani, con i quali sarò a contatto durante la stagione invernale.”

In effetti, l’influenza stagionale, è molto contagiosa, tanto da trasmettersi prima ancora di sapere di essersi ammalati, nonché durante il decorso della malattia. La maggior parte degli adulti sani può trasmettere l’influenza da qualche giorno prima della comparsa dei sintomi fino a 5-7 giorni dopo. Alcuni, specie bambini piccoli e soggetti con sistemi immunitari fragili, potrebbero rimanere contagiosi anche più a lungo.

I vaccini inducono lo sviluppo di anticorpi circa due settimane dopo la loro somministrazione, e per questo il vaccino andrebbe fatto tra novembre e dicembre e comunque prima dell’inverno che, in Italia, coincide con la stagione influenzale.
Anche se focolai influenzali possono verificarsi pure in novembre-dicembre, per lo più la stagione dell’influenza ha il suo picco nel mese di gennaio.
In ogni modo, finché i virus dell’influenza sono in circolazione, la vaccinazione continua ad essere offerta dalle ASL.

La vaccinazione è il mezzo più efficace e sicuro per prevenire l’influenza e ridurne le complicanze.
Poiché i virus dell’influenza cambiano spesso, la vaccinazione va ripetuta ogni anno.

Il DG Roberto Fagnano commenta: “Alla ASL di Teramo sono attivi numerosi ambulatori vaccinali dove recarsi per sottoporsi alla vaccinazione anti influenzale che, peraltro, viene offerta in maniera gratuita a gran parte della popolazione e, in particolare, agli ultrasessantacinquenni. Aspettiamo i cittadini e siamo certi che quest’anno saranno più numerosi degli anni precedenti.”

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *