mercoledì, Ottobre 28, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > A L’Aquila “Santa Maria di Collemaggio 2017: il segno della rinascita”

A L’Aquila “Santa Maria di Collemaggio 2017: il segno della rinascita”

L’AQUILA – Mercoledì 20 dicembre 2017, nell’occasione della riapertura della Basilica di Santa Maria in Collemaggio, la Casa Editrice abruzzese Verdone Editore srl annuncia l’avvio della fase realizzativa del progetto editoriale dal titolo significativo «Santa Maria di Collemaggio 2017, il segno della rinascita» proposto fin dall’inizio dei lavori di restauro.

L’iniziativa, alla quale il Comune dell’Aquila assicura il patrocinio culturale, si fonda sulla considerazione che il recupero di Collemaggio, uno dei suoi monumenti più belli e sicuramente il più significativo, oltre a testimoniare la illuminata munificenza dell’ENI e il suo alto sentire in termini di solidarietà sociale, rappresenta per L’Aquila la piena restituzione, reale e simbolica, alla sua identità religiosa, civile, sociale e politica, in una parola allo specifico culturale che da oltre sette secoli identifica la città, e con essa l’Abruzzo e l’Italia, con questo straordinario monumento.

Testimonianza, dunque, e racconto di un evento, peraltro non unico nella storia della città, che sottratto come i precedenti all’area dell’attualità, va consegnato con tutta la ricchezza necessaria, descrittiva, di dettaglio, iconografica e filmica, alla memoria lunga della bibliografia storica.

È questo l’obiettivo del progetto editoriale il quale, sull’onda dell’azione sinergica tra istituzioni pubbliche e competenze private già messe in atto per la ricostruzione, convoglia nella realizzazione dell’opera i contributi di settore più specifici, da quelli della Deputazione di Storia Patria negli Abruzzi per la curatela generale dell’opera da parte del suo presidente Dr. Walter Capezzali e per i contributi di ambiti culturali dei suoi Autori, alla Direzione Regionale Beni Culturali e Paesaggistici d’Abruzzo per la parte progettuale e di verifica, postulando l’adesione del Politecnico di Milano, de la Sapienza di Roma, dell’Università dell’Aquila e dell’ENI.

L’opera è prevista in duplice edizione (italiana e inglese) ad ampia tiratura e in veste tipografica di gran pregio; sarà corredata da un DVD che documenterà le fasi in progress del recupero e della ricostruzione della Basilica; sarà in uscita nella seconda metà del maggio 2018.

Distribuzione unica e prenotazioni solo sul sito www.labottegadellearti.it.

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *