domenica, Novembre 1, 2020
Home > Italia > Post-sisma nelle Marche: grande puntata di “Non è l’Arena”

Post-sisma nelle Marche: grande puntata di “Non è l’Arena”

Era piovuta qualche critica per il rinvio della seconda puntata di Non è l’Arena incentrata sul terremoto. Ed in effetti il conduttore, Massimo Giletti, aveva assicurato che sarebbe tornato a trattare della tematica il 10 dicembre. Così non è stato, ma non per sua responsabilità. Il rinvio è dipeso da impegni dichiarati da rappresentanti istituzionali della Regione Marche a causa dei quali avrebbero declinato l’invito ad andare in trasmissione. La trattazione di questo importante tema è così slittato al 17 dicembre. Ma anche in questo caso nessun esponente della Regione Marche si è presentato per il confronto in studio. La puntata di Non è l’Arena di domenica 17 dicembre, dedicata anche agli scandali ed ai ritardi degli interventi del dopo terremoto nelle Marche, ha rappresentato l’ennesima grande pagina di giornalismo di Massimo Giletti su La7 dopo la assurda epurazione subita da parte della RAI.

Dopo 15 mesi dal terremoto del Centro Italia, l’emergenza sembra non finire mai, tra la corsa ai contributi CAS e la lotta ai furbetti. Giletti anzitutto ha trattato gli approfondimenti e le interviste dedicate alle indagini della Procura di Rieti sugli abusi rilevati in relazione alla percezione dei contributi mensili di autonoma sistemazione e poi delle casette da parte di soggetti che non ne avevano diritto e che spesso non ne avrebbero avuto alcun bisogno, trattandosi di noti ristoratori e commercianti dimoranti nella capitale pur se ufficialmente residenti ad Amatrice o Accumoli.

Subito dopo lo studio di “Non è l’Arena” si è collegato a Visso con l’inviato Bonistalli ( lo stesso giovane cronista che aveva ottenuto l’autoarresto a Dubai del cognato di Fini Giancarlo Tulliani ) che in compagnia del sindaco del Comune maceratese e di numerosi cittadini terremotati ancora in attesa delle casette ed attualmente accampati in roulotte nonostante i rigori invernali. Lo stesso ottimo Bonistalli ha poi mostrato il servizio realizzato presso vari cantieri fermi nella zona di Visso, senza alcuna apparente spiegazione.

E durante il collegamento sono emersi tutti gli inspiegabili ed inaccettabili ritardi che hanno causato che finora – ad un anno  e mezzo dal sisma – a Visso sono state consegnate circa 40 casette sulle oltre 200 richieste mentre in tutte le Marche sulle quasi 2.000 richieste quelle consegnate sono tuttora ferme a meno di un quarto del totale, nonostante la netta accelerazione impressa ai lavori dopo le segnalazioni di 15 giorni fa in occasione della quarta puntata di “Non è l’Arena”.

A questo punto dallo studio Massimo Giletti ha puntualizzato di avere più volte richiesto la presenza in trasmissione di rappresentanti istituzionali della Regione Marche già 2 settimane fa per esporre il punto di vista della amministrazione competente senza riuscire però ad ottenere l’accoglimento dei ripetuti inviti rivolti.

Queste mancate risposte pesano sul netto ritardo accumulato dalla regione Marche rispetto alle altre negli interventi post terremoto, tanto è vero che Massimo Giletti ha dato appuntamento alla ripresa della trasmissione il 7 gennaio dopo la pausa natalizia per tornare a fare luce su questo autentico mistero burocratico, che un programma di autentico giornalismo di inchiesta come Non è l’Arena continuerà a non ignorare fino a che non sarà fatta piena chiarezza davanti a cittadini.

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *