sabato, Settembre 19, 2020
Home > Italia > Capotreno Trenord reagì per impedire rapina: licenziato

Capotreno Trenord reagì per impedire rapina: licenziato

capotreno

Licenziato. Ma lui ha già annunciato che impugnerà il provvedimento. Questo l’epilogo della vicenda che due mesi e mezzo fa ha visto protagonista un capotreno Trenord alle prese con un passeggero senegalese sprovvisto di biglietto. Sulla vicenda infuria ora la polemica. Il contrasto, all’inizio solo verbale, degenerò in colluttazione. I fatti si verificarono sulla linea Cremona-Brescia. Ecco la motivazione addotta al licenziamento: il capotreno avrebbe agito in modo “non consono alle mansioni proprie della sua figura professionale e della nostra azienda che lei comunque rappresenta mentre indossa l’uniforme ed esercita funzioni di incaricato di pubblico servizio per conto di Trenord”.

Questa la versione dei fatti fornita dall’uomo: alla richiesta di esibire il biglietto il senegalese lo avrebbe insultato, definendolo razzista. Gli avrebbe poi consegnato una prepagata scoperta. Da lì il litigio. Il capotreno avrebbe gettato via lo scontrino del mancato pagamento e la prepagata. Il senegalese lo avrebbe spintonato fino a farlo cadere a terra, lo avrebbe schiaffeggiato e gli avrebbe poi strappato dalle mani pos e palmare. Il capotreno gli avrebbe rivolto a questo punto insulti razzisti. Il senegalese sarebbe poi fuggito alla stazione successiva per essere poi fermato e arrestato. Il capotreno era già stato sospeso dal servizio ed ora viene licenziato. Ma l’impressione è che la vicenda non si chiuderà qui.

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com