lunedì, Settembre 28, 2020
Home > Marche > Morì per una otite curata con omeopatia: medico sospeso per un anno

Morì per una otite curata con omeopatia: medico sospeso per un anno

< img src="https://www.la-notizia.net/otite" alt="otite"

E’ stato sospeso per un anno dall’esercizio della professione medica il dottor Massimo Mecozzi, l’omeopata indagato per omicidio colposo per la morte del piccolo Francesco, il bimbo di 7 anni curato per un’otite solo con farmaci omeopatici, e deceduto il 27 maggio scorso dopo un trasferimento in extremis nell’ospedale pediatrico Salesi di Ancona. Il provvedimento cautelare del Gip di Urbino Vito Savino e’ stato adottato, su richiesta della procura, per i gravi indizi di colpevolezza e il pericolo di reiterazione delle condotte seguite. Con Mecozzi sono indagati anche i genitori del bambino. Il Gip ha poi dichiarato la propria incompetenza sul caso, che verrà trasferito alla procura di Ancona, la città dove Francesco ha cessato di vivere. La sospensione del sanitario, notificata dai Cc di Urbino, è stata eseguita come misura urgente.

Francesco aveva solo 7 anni ed i genitori, in accordo col medico curante, ritennero opportuno ricorrere all’omeopatia piuttosto che a cure canoniche, sicuramente in certi casi più efficaci. E’ un caso, questo, che lascia ancora senza parole, come anche i casi di bambini sottoposti a denutrizione o malnutrizione (casi sempre più frequenti ultimamente) per la scellerata applicazione di abitudini vegane, ma non solo, su corpicini in crescita che invece hanno bisogno di tutti i principi alimentari. Forse sarebbe il caso da parte della Sanità di avviare controlli o comunque far sì che, per tutelare la sicurezza e la salute dei bambini, venissero elaborate norme restrittive da rispettare.

Francesco, morto all’ospedale Salesi di Ancona a causa di un’otite bilaterale dopo che per 15 giorni era stato curato solo con farmaci omeopatici (forse dopo qualche giorno l’allarme sarebbe dovuto scattare), ha donato la vita ad altri tre bimbi grazie al prelievo degli organi.

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *