lunedì, Settembre 28, 2020
Home > Italia > Sofiya Melnyk ed i suoi tre uomini: fissata per domani l’autopsia

Sofiya Melnyk ed i suoi tre uomini: fissata per domani l’autopsia

Sofiya Melnyk è stata ritrovata cadavere la vigilia di Natale. Il suo corpo, sfigurato dagli animali selvatici, è stato notato da un gruppo di cacciatori, tra i rovi. Era in un burrone sotto un tratto di strada, riporta la Tribuna di Treviso, che da Romano D’Ezzelino porta a Cima Grappa. Della bellissima ucraina di 43 anni dalla complicata vita sentimentale si erano perse le tracce dal 15 novembre. Tre uomini – il convivente Pascal da 16 anni, l’amante storico e un nuovo amore – ne avevano denunciato la scomparsa dai carabinieri. Dieci giorni dopo, Pascal si è tolto la vita.

Le cause della morte – Difficile capire quali siano le cause della morte prima dell’autopsia, fissata per domani. Le verifiche sul corpo daranno anche la certezza sulla identità, anche se i dubbi sono pochi. C’è attesa, inoltre, per i risultati dei dati, emersi dall’analisi dei computer, telefonini e hard-disk, oltre alle analisi sui reperti biologici, ritrovati nella sua villetta di Cornuda nel trevigiano.

 La posizione del corpo – Rimasta per più di un mese in una sorta di discarica a cielo aperto, esposta agli agenti atmosferici, era in posizione fetale. Un particolare che, fa notare la Tribuna di Treviso, potrebbe far pensare che sia stata gettata lì ancora viva e si sia rannicchiata per tentare di proteggersi dal freddo. A poca distanza su un tornante c’è uno slargo su cui potersi fermare con l’auto. E’ possibile, quindi, che qualcuno abbia buttato il cadavere da lì. Se fosse sarebbe caduto proprio nel punto in cui è stato ritrovato.

Gli uomini di Sofiya Melnyk –  Per anni la donna aveva vissuto due storie in parallelo. Dal 2009 quella con un geologo emiliano di 70 anni che, scrive la Tribuna di Treviso, le aveva anticipato i soldi per la casa, dove viveva con il suo compagno Pascal, che sapeva dell’amante. Un equilibrio difficile, spezzato in poco meno di un mese dall’incontro con un medico trevigiano. Una storia importante per cui la donna avrebbe anche potuto anche lasciare gli altri due. Sofiya gli avrebbe chiesto di venire nella sua abitazione a prendere per alcune misurazioni tecniche, presentandogli Pascal come “suo cugino”.

Gli scenari – Gelosia, amore e denaro. La prima ipotesi, che salta agli occhi, è quella dell’omicidio-suicidio, ma in questa storia terribile, da romanzo giallo, entrano altri possibili personaggi. Pascal, prima di uccidersi, ha detto ai carabinieri, rivela la Tribuna di Treviso, che Sofiya il 15 novembre avrebbe dovuto incontrare due persone. Sarebbero esperti di investimenti, ma c’è da chiedersi se questi individui esistono davvero. C’è poi un’ultima possibilità ancora più incredibile. Qualcuno potrebbe aver ucciso non solo Sofiya, ma potrebbe anche essere responsabile anche della morte di Pascal.

L’auto – La sua vettura è stata ritrovata in un parcheggio a Maser a circa 3 chilometri da casa sua. Non si sa però chi sia stato a portarla lì e quando.

La vicina – A rendere il mistero più fitto anche la testimonianza a ‘Chi l’ha visto?’ di una signora, che abita lì vicino alla villetta di Cornuda. Avrebbe notato chiazze d’acqua come se qualcuno avesse pulito gli ambienti in profondità pochi giorni prima del suicidio di Pascal.

(adnkronos)

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *