domenica, Agosto 9, 2020
Home > Abruzzo > Pescara, rapina a conduzione familiare: arrestati padre e figlia

Pescara, rapina a conduzione familiare: arrestati padre e figlia

PESCARA – Una rapina a conduzione familiare. Padre e figlia sono stati arrestati dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Pescara. Il colpo è stato effettuato in tandem da A.T., 53enne, panettiere di Città Sant’Angelo (Pescara) e la figlia R.T., (32) di Cappelle sul Tavo (Pescara). Sui due pende ora l’accusa di rapina aggravata in concorso ai danni della Bcc di Castiglione Messer Raimondo agenzia di Elice (Pescara), commessa lo scorso 31 agosto.

Secondo quanto è stato possibile ricostruire da parte degli inquirenti, A.T. avrebbe ideato ed eseguito la rapina, mentre la figlia-àç avrebbe assunto il ruolo di complice. I carabinieri hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare detentiva emessa dal Gip del Tribunale di Pescara Elio Bongrazio.

Dall’esame delle immagini del sistema di video sorveglianza comunale si è potuto osservare che l’auto usata era transitata prima e dopo la rapina nelle immediate vicinanze dell’Istituto di credito. L’uomo è stato trasferito al San Donato, mentre la figlia è stata posta ai domiciliari.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com