mercoledì, Agosto 4, 2021
Home > Italia > Consigliere della Lega insulta operatore del 118: “Marocchino di m….”

Consigliere della Lega insulta operatore del 118: “Marocchino di m….”

< img src="https://www.la-notizia.net/furgone" alt="furgone"

VERCELLI – Stava cercando di soccorrere il padre che risultava essere in gravi condizioni. Ed in quel momento Giampiero Borzoni, consigliere della Lega, ha perso le staffe: “Marocchino di m… lascia la barella”. Da lì si è scatenato, com’era ovvio prevedere, un vespaio di polemiche. Il giovane nordafricano lavora come operatore del 118 e non ha gradito gli insulti ricevuti. Tanto che ha sporto querela per ingiurie. La vicenda è ben descritta dal quotidiano Repubblica.

“Voleva dirmi come fare perché lui è infermiere. Ha minacciato di farmi licenziare”, ha spiegato l’operatore sanitario. Tuttavia non sono tardate ad arrivare le scuse di Borzoni dopo la querela: “Avevo mio padre grave, chiedo scusa per aver perso le staffe nella concitazione del momento. Sono frasi dette senza alcun intento razzista. Non c’è razzismo né nell’attività politica della Lega, né a livello personale: prova ne è che la sezione di Vercelli ha tesserati anche di provenienza nordafricana con cui siamo amici”.

Ma come mai Borzoni ha perso la calma? E’ stato lui stesso a spiegarlo. Il padre aveva lancinanti dolori allo stomaco e, lavorando in ambito sanitario da anni, si è permesso di dare un consiglio. L’autista avrebbe risposto che, avendo la responsabilità dell’ambulanza, doveva essere lui a decidere come operare. E sarebbe stato quello il momento in cui il consigliere ha perso letteralmente le staffe. “Quell’uomo  – racconta – non si è identificato e io non ho voluto che entrasse in casa perché non mi fidavo del suo operato”.

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.