martedì, Gennaio 19, 2021
Home > Mondo > Spose bambine a 9 anni, il sì della Turchia: è bufera

Spose bambine a 9 anni, il sì della Turchia: è bufera

Turchia, il via libera degli Imam: “Sì alle spose bambine di 9 anni”. L’autorità pubblica per gli affari religiosi “autorizza” il matrimonio dai 9 anni di età per le donne. È la piaga delle spose bambine.

Il matrimonio evita l’adulterio e può essere contratto appena si entra nell’età della pubertà, già dai 9 anni per le donne e dai 12 anni per gli uomini. È polemica in Turchia per questa interpretazione pubblicata in un glossario online dei termini islamici dalla Direzione per gli affari religiosi (Diyanet), massima autorità musulmana nel Paese.

La voce, ora rimossa, ha provocato una bufera politica, spingendo il principale partito di opposizione al presidente Recep Tayyip Erdogan, il socialdemocratico Chp, a chiedere l’apertura di un’inchiesta. Sui social network, molti utenti hanno inoltre espresso il proprio sdegno, chiedendo anche la chiusura della Diyanet. L’istituzione, già coinvolta in polemiche simili in passato, ha successivamente precisato di non approvare le ‘spose bambine’.

La Diyanet ammette quindi come legittimo il matrimonio tra un adulto ed una bambina, che però abbia almeno raggiunto la pubertà, anzi abbassando il limite e facendolo coincidere con la fine dell’infanzia, dai 9 ai 12 anni. La particolarità è che la decisione non può essere rimessa alle bambine, forse perché non in grado di intendere e volere, ma alla famiglia, dai genitori “benpensanti”. Non si tratta di amore, in senso di sentimento romantico, ma di affari speculativi, laddove le famiglie povere “sistemano” le minori con adulti ricchi o importanti. In tutti i Paesi islamici imperversa questa “cultura”, in particolare in Turchia (che ben a ragione pensa di avere i requisiti per entrare nell’Unione Europea), tanto che le autorità religiose hanno dichiarato lecita la pratica delle spose bambine.

Anche se la bambina resta sotto osservazione della famiglia, che è garante della minore di fronte allo sposo, e la minore potrà decidere di coniugarsi a 15 anni, resta la costrizione psicologica, se non fisica, dall’età dei 9 anni sino ai 15 anni (età della liberazione?). Stime ufficiali del 2015 evidenziano il grande numero  (181 mila) di spose sotto i 16 anni in tre anni La legge di Maometto imperversa sempre più rigida nella Turchia di Erdogan. Fa riflettere che alti esponenti dei nostri ultimi 4 governi abbiano ossequiato l’Islam,  indossando il velo nel rispetto del diverso, e poi abbiamo impedito, con demagogia religiosa, di commemorare la nascita di Cristo nelle scuole, con presepi ed alberi di natale.
Gian Luigi Pepa
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

One thought on “Spose bambine a 9 anni, il sì della Turchia: è bufera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *