domenica, Ottobre 24, 2021
Home > Italia > Caso Bellomo, arriva l’ok alla destituzione dal Consiglio di Stato

Caso Bellomo, arriva l’ok alla destituzione dal Consiglio di Stato

Un contratto per borsiste che includeva tacchi a spillo, minigonne con lunghezza stabilita, obbligo alla partecipazione ad eventi mondani ed altre clausole che riguardavano anche aspetti della vita personale. L’adunanza generale del Consiglio di Stato ha dato parere favorevole alla destituzione del consigliere Francesco Bellomo. La riunione è durata poco più di due ore e la decisione è stata presa quasi all’unanimità.

Il consigliere di Stato è sotto procedimento disciplinare per la vicenda legata alla scuola per aspiranti magistrati da lui gestita e per le accuse di pressioni e molestie su alcune borsiste. Un caso da cui sono scaturite anche due inchieste a Bari e a Piacenza.

Una settantina i magistrati presenti all’adunanza generale convocata vista la natura delle contestazioni e la conseguente severità della sanzione disciplinare: la destituzione è la più grave fra quelle previste. La decisione dell’adunanza, che da regolamento non è vincolante, passerà poi al Cpga, il consiglio di presidenza della giustizia amministrativa, organo di autogoverno delle toghe di questo settore, che si riunirà venerdì 12 gennaio.