mercoledì, dicembre 12, 2018
Home > Italia > Clochard trovato carbonizzato a Verona: indagati due minorenni

Clochard trovato carbonizzato a Verona: indagati due minorenni

< img src="https://www.la-notizia.net/caserta" alt="caserta"

Da qualche tempo lo avevano preso di mira e lo perseguitavano. Gli inquirenti non hanno alcun dubbio sulla responsabilità dei due minori, di 13 e 17 anni, che hanno dato fuoco al clochard trovato carbonizzato nel rogo di un’auto il 19 dicembre scorso a Santa Maria di Zevio (Verona). I residenti della zona raccontano che i due avrebbero spesso dato fastidio all’uomo, tirandogli dei petardi. “Non volevamo ucciderlo, era uno scherzo”, questa la scarna difesa.

A far sì che gli autori del gesto venissero individuati le telecamere di sicurezza. Ahamed Fdil, marocchino 64enne, viveva ormai da tempo in auto dopo aver perso il lavoro. Negli ultimi tempi, però, era diventato il bersaglio di un gruppo di ragazzini.

Era arrivato in Italia dal Marocco nel 1990 ed aveva trovato lavoro come operaio specializzato in una fabbrica della zona. Poi, a causa della crisi, lo aveva perso. Per gli legali della famiglia della vittima si è trattato senza dubbio di omicidio volontario.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: