lunedì, Ottobre 19, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Ascoli Piceno presenta “KINTSUGI” spettacolo conclusivo del progetto SPACE

Ascoli Piceno presenta “KINTSUGI” spettacolo conclusivo del progetto SPACE

Il Centro di Sperimentazione SPACE di Ascoli Piceno presenta “KINTSUGI”, spettacolo realizzato da
performer, visual artist, musicisti e scenografi under 35 nell’ambito della terza edizione di AP Art UP
promossa dal progetto “SPACE. Spazi creativi contemporanei”.

Lo spettacolo è stato ideato dai giovani creativi a seguito di un percorso di sperimentazione artistica in
Visual Art, Performing Arts e Musica Contemporanea ed è frutto di una residenza promossa da AMAT –
Associazione Marchigiana Attività Teatrali. Le scenografie sono state realizzate dagli studenti
dell’Accademia di Belle Arti di Macerata.

“KINTSUGI”, liberamente ispirato al saggio di Roland Barthes Fragments d’un discours amoureux
pubblicato nel 1977, si configura come un’importante occasione per i giovani e per il territorio di
esplorazione, sperimentazione e fruizione delle ultime tendenze dei linguaggi artistici contemporanei.
Hanno partecipato i performer Davide Cannella, Eleonora Marziani, Dafne Ciccola, Michele Petrocchi; i
visual artist Giorgio Cipolletta, Riccardo Sora, Cecilia Di Domizio, Isabel Roma; i musicisti Roberto Pace, Giampiero Mazzocchi, Michele Mazzocchi, Chiara Di Emilio; gli scenografi Chiara Ulisse, Mattia Federici, Giorgia Stella.

Lo spettacolo è la prima produzione del Centro di sperimentazione dei linguaggi artistici contemporanei
“SPACE”, gestito da giovani manager culturali under 35 affiancati da un board scientifico formato da
professionisti della cultura, dell’arte e del teatro contemporaneo.

Il progetto “Space. Spazi Creativi Contemporanei” è co-finanziato della Presidenza del Consiglio dei
Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale e dell’Associazione Nazionale
Comuni Italiani (ANCI) e promosso dal Comune di Ascoli Piceno in partenariato con Melting Pro Learning, Consorzio Universitario Piceno, AMAT – Associazione Marchigiana Attività Teatrali, Accademia di Belle Arti di Macerata, Acme Lab s.r.l. e le associazioni Cotton Lab, Dimensione Ascoli, Defloyd e Atelier 1. L’ingresso è libero. È possibile prenotare gratuitamente il proprio biglietto su: www.eventbrite.it

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *