martedì, Ottobre 26, 2021
Home > Italia > Sicurezza Agroalimentare: sequestrate 7 tonnellate di alimenti privi di rintracciabilità

Sicurezza Agroalimentare: sequestrate 7 tonnellate di alimenti privi di rintracciabilità

L’inizio del 2018 all’insegna della Sicurezza Agroalimentare: 2 persone denunciate per frode in commercio, sequestrate 7 tonnellate di alimenti  privi  di rintracciabilità, evocanti marchi igp e ingredienti falsi d.o.p. e 30.000 contenitori irregolari.

Sono stati effettuati controlli a largo raggio da parte dei militari del comando carabinieri politiche agricole e alimentari – reparti carabinieri tutela agroalimentare finalizzati al contrasto delle illegalità nel comparto agroalimentare–  a tutela del consumatore e degli operatori di settore.

 I Reparti Carabinieri Tutela Agroalimentare, a seguito di accertamenti svolti sul  territorio nazionale  sulla filiera agroalimentare, hanno denunciato 2 persone  all’A.G. ed hanno sequestrato:

  • in provincia di Verona, 1.242 kg di confettura di castagne fraudolentemente commercializzata come confettura di marroni  che conduceva alla denuncia di 2 persone per frode nell’esercizio del commercio, ai sensi dell’art. 515 del codice penale, e all’ulteriore sequestro di 30.000 contenitori muniti di etichettatura mendace;
  • nelle province di Forlì, Cesena, Como, Varese, Lecco e Piacenza, 73 spianate di salame piccante per carenza di elementi utili per risalire alla provenienza del prodotto, 14 kg di pasta ripiena  con ingredienti (Grana Padano DOP) non autorizzati dal consorzio e carne di agnello sardo evocante la specifica IGP.
  • in provincia di Napoli, 5 tonnellate di polpa di pomodoro per carenza di elementi utili per risalire alla provenienza del prodotto;
  • in provincia di Salerno, 950 kg di ortofrutta e 13 kg di formaggi e salumi privi di rintracciabilità;

Sono state contestate sanzioni per circa 31.000 euro.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net