domenica, Gennaio 16, 2022
Home > Italia > Film-Documentario a reti TV unificate, che fine ha fatto la pluralità dell’informazione?

Film-Documentario a reti TV unificate, che fine ha fatto la pluralità dell’informazione?

Non si può che rimanere perplessi nell’apprendere la notizia di un documentario trasmesso a reti unificate RAI, Medisaset, La7 e Sky,  diffusa da un telegiornale, che andrà in onda sabato 27 gennaio, data di ricorrenza della giornata internazionale dedicata alla Memoria delle vittime dell’Olocausto.

Data, questa, designata il 1 novembre 2005 durante la 42° seduta plenaria dell’ Assemblea generale delle Nazioni Unite, con risoluzione 60/7.

E’ indubbio ritenere corretto e doveroso l’aver fissata una data che ricordi lo scempio del genocidio che il popolo Ebreo ebbe a subire, anche attraverso testimonianze dirette o la ricostruzione storica di quel martirio, affinché sia da monito e possa evitarsi ogni possibile ripetersi di tale nefandezze commesse da perverse ideologie Naziste

E’ pur vero che in tanti vorrebbero, specie in Italia, fosse istituita una data che ricordasse altri genocidi commessi da altre ideologie altrettanto criminali se non addirittura peggio, come i martiri delle Foibe uccisi dal comunismo con una crudeltà che nulla ha da invidiare alla ferocia Nazista.

Ciò che sorprende e deve far riflettere lasciando in troppi perplessi  è la trasmissione a reti unificate non solo nelle reti Rai, reti di servizio pubblico,  ma anche nelle reti private Mediaset, La7 e Sky di un Film- documentario, “Tutto davanti a questi occhi” , realizzato e diretto da  Walter Veltroni.

Non siamo a conoscenza prima d’ora nella storia della Televisione Italiana di un film –Documentario trasmesso in contemporanea ed a reti unificate: in genere vengono diffusi a reti unificate e per di più solo nella televisione di servizio pubblico, comunicazioni del Presidente della Repubblica, come il Discorso di Fine anno, o rarissimi eventi eccezionali ma che tuttavia rispecchiano regie e commenti diversi dando così una pluralità di informazione come è giusto che sia.

Il proporre in contemporanea ed a reti unificate un film-documentario, senza l’alternativa della possibilità di scelta, e in ogni caso da una obbligata ed univoca visione dei fatti, impedendo la visione di altro, diventa un attentato alla libertà.

L’Italia si trova in un particolare momento storico/politico con forti tensioni che spesso sono sottovalutate dalla dirigenza politica e di Governo attuale, che contribuiscono a rendere poco chiara questa inopportuna scelta pur senza mettere in dubbio la bontà del film documentario di cui ancora non abbiamo potuto apprezzare liberamente la validità.

Quindi sono diversi i fattori negativi che dovrebbero sconsigliare il proporre questa trasmissione a reti unificate: una inspiegabile spinta da parte di alcuni  esponenti politici, spesso governativi, alla riesumazione di rancori contro faziose ideologie del passato che, sopite da tempo, sono state ridestate con proposte di leggi inopportune; la continua delegittimazione del volere popolare.

Perché questa inspiegabile programmazione unificata, che non da la possibilità di una autonoma e libera scelta di documentarsi attraverso la pluralità dell’informazione?

Tra l’altro, osservando i palinsesti delle varie reti, ovunque pubblicati,  ci accorgiamo che riportano tutti una diversa programmazione, mentre invece altre fonti, tutte attendibili e numerose, riportano la notizia di questa unificazione di programmazione. Sarebbe opportuno arginare le imposizioni che limitano la libertà di espressione e di pensiero.

Ettore Lembo 

Link che evidenziano la programmazione unificata

 

http://tg24.sky.it/spettacolo/cinema/2018/01/22/tutto-davanti-a-questi-occhi.html

 

http://www.reporternuovo.it/2018/01/23/giornata-veltroni/

 

http://www.iltempo.it/politica/2018/01/19/news/la-giornata-della-memoria-di-veltroni-il-suo-film-va-a-reti-unificate-1045764/

http://www.corrieredellosport.it/news/cinema/2018/01/23-37344200/tutto_davanti_a_questi_occhi_il_nuovo_film_di_walter_veltroni/?cookieAccept

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/01/23/tutto-davanti-a-questi-occhi-se-ritorna-la-razza-bianca-niente-deve-essere-dato-per-scontato/4110272/

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net