giovedì, Ottobre 21, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Teramo, concerto dei docenti del “Braga” e del “Casella” per la Giornata della Memoria

Teramo, concerto dei docenti del “Braga” e del “Casella” per la Giornata della Memoria

Teramo – Saranno i docenti dei Conservatori di Musica ‘G.Braga’ di Teramo e ‘Casella’ de L’Aquila i protagonisti del Concerto per la ‘Giornata della Memoria’ promosso per domani, sabato 27 gennaio, a partire dalle ore 21, presso l’Auditorium del Conservatorio di Teramo in via Noè Lucidi. Le musiche di Mozart e di Beethoven declineranno i tempi del ricordo di una delle pagine più tragiche della storia mondiale, lasciando a violini e archi il compito di riportare il pubblico all’interno di quei campi di concentramento che hanno visto la morte di migliaia di persone, restituendo volto, nome e identità alle vittime della Shoah.

“Anche il Conservatorio Statale di Musica ‘Braga’ – hanno sottolineato i vertici dell’Istituzione musicale di Teramo – ha voluto rendere omaggio a quella che è stata una tragedia per l’intera umanità e vuole contribuire a mantenerne vivo il ricordo quale monito alle giovani generazioni, affinchè simili genocidi non si ripetano mai più, seppure anche la storia più recente continui a testimoniarci tali atrocità. Ma il nostro compito e dovere è quello di continuare a parlarne, a lavorare dando lezioni di civiltà e di speranza. Ovviamente il Conservatorio darà il proprio omaggio alla Shoah in musica, ovvero con quel linguaggio universale che pure, come ci raccontano le cronache dell’epoca e alcune trasposizioni cinematografiche, ha scandito il trascorrere del tempo all’interno di alcuni campi di sterminio. Lo faremo in maniera delicata, scegliendo due autori straordinari, grazie alla collaborazione anche dei docenti del Conservatorio ‘Casella’ de L’Aquila che hanno accolto con slancio la possibilità di stringere un gemellaggio e una collaborazione artistica per un evento di tale portata con il quale, peraltro, abbiamo scelto di inaugurare la stagione concertistica del nostro Auditorium nella nuova sede. Quello di domani sarà infatti il primo Concerto in assoluto che quella struttura andrà a ospitare”. L’evento ‘Braga per la Giornata della Memoria’, domani, si aprirà con il Quartetto per Flauto e Archi in do maggiore, eseguendo musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, ovvero Allegro (in do maggiore); Andatino (in do maggiore). A esibirsi sulla scena saranno flauto, violino, viola e violoncello, composizione Mannheim, 25 dicembre 1777 – 14 febbraio 1778. Quindi il quartetto lascerà il posto al Settimino per Fiati e Archi in mi bemolle maggiore, musiche di Ludwig van Beethoven con Adagio; Allegro con brio; Adagio cantabile; Tempo di Menuetto; Tema Andante con variazioni; Scherzo-Allegro molto vivace; Andante con moto alla Marcia-Presto. Si esibiranno Roberto Petrocchi al clarinetto; Giovanni D’Aprile al corno; Marco Ciamacco al fagotto; Andrea Castagna al violino; Alessandro Santucci alla viola; Francesco Sorrentino al violoncello; Carlo Pelliccione al contrabbasso, componenti dell’Ensemble dei docenti dei Conservatori di musica ‘Alfredo Casella’ de L’Aquila e ‘Gaetano Braga’ di Teramo. L’evento sarà a ingresso libero.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net