venerdì, Ottobre 30, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Omaggio al re del flamenco José Greco al teatro comunale di Porto San Giorgio 

Omaggio al re del flamenco José Greco al teatro comunale di Porto San Giorgio 

 

Nacchere, tacchi suonanti e musiche cariche di passione: venerdì 2 febbraio al teatro comunale di Porto San Giorgio (ore 21.15) va in scena il flamenco. Protagonista spirituale della serata è José Greco, il celebre ballerino insignito nel 1962 della Croce di Cavaliere al merito civile di Spagna, negli stessi anni cui è diventato una star di Hollywood.

Intensa e vorticosa come un film la vita di questo straordinario artista, con il nome di Costanzo nato due giorni prima del Natale 1918 a Montorio dei Frentani (Campobasso), morto negli Stati Uniti il 31 dicembre del 2000.

Come molti italiani, emigra oltreoceano quando è ancora un bambino, mostrando fin da subito un grande interesse per la danza, il teatro e il cinema. Passo dopo passo, si trasformerà in un abilissimo ballerino, oltre che nel portavoce della danza spagnola nel mondo, osannato dalle cronache internazionali, oltre che oggetto di amore e di tremende gelosie da parte di donne bellissime. Tra queste ultime, cruciale per la sua scintillante carriera è Argentinita, la regina del flamenco tra gli anni Trenta e Quaranta del ‘900, che con lui intreccia un sodalizio artistico e personale simbiotico, suggerendogli anche il nome d’arte José. Fondamentale è anche l’incontro con Lola De Ronda, un’altra vera e propria dea della danza spagnola scesa sulla terra, madre di tre dei suoi sei figli.  Due di loro saliranno sul palcoscenico sangiorgese: si tratta di José Junior e di Lola, la seconda ambasciatrice Unesco della danza spagnola, volata dagli States apposta per questa speciale occasione. Con loro si esibiscono l’attrice Elisa Ravanesi, il musicista Juan Lorenzo, la scrittrice e danzatrice Ermana Mandelli, le ballerine Cristiana Merendi, Elisa Perticarà, Valeria Clementes e Julia Gomez. Conduce la serata la giornalista Alessandra Cicalini.

L’ingresso allo spettacolo, patrocinato dall’Assessorato alla Cultura, costa 10 euro. Biglietteria e prenotazioni al numero: 392.4450125. Per ulteriori info sul programma della serata chiamare il numero: 340/9803693.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *