venerdì, Ottobre 18, 2019
Home > Italia > Luca Traini amava una giovane tossicodipendente: Pamela Mastropietro?

Luca Traini amava una giovane tossicodipendente: Pamela Mastropietro?

E’ Luca Traini l’uomo che a Macerata ha ammesso di aver sparato contro alcuni stranieri prima di essere fermato. Si è avvolto intorno al collo la bandiera italiana e ha fatto il saluto romano. Poi si è fatto arrestare. Il gesto ha avuto luogo proprio nella giornata di oggi, che vedeva il nigeriano accusato della morte di Pamela Mastropietro comparire davanti al gip per l’udienza di convalida.

Traini ha ripercorso vie e zone legate in qualche modo al delitto. Era stato candidato alle elezioni amministrative del 2017 a Corridonia, nelle Marche, con la Lega Nord.  Nel programma, tra i punti, era presente anche il “controllo degli extracomunitari”.

“Chiunque spari è un delinquente”, questo il commento a caldo del leader della Lega, Matteo Salvini.  “Non vedo l’ora di andare al governo per riportare sicurezza in tutta Italia, giustizia sociale, serenità. Chiunque spari è un delinquente, a prescindere dal colore della pelle”, afferma Salvini, al Centro Congressi Unaway di San Lazzaro, a chi gli chiedeva cosa ne pensasse del raid a Macerata.  Aggiungendo, comunque, che un’immigrazione “incontrollata” porta allo scontro.


Luca Traini ha subito ammesso le proprie responsabilità. La vettura si stata dirigendo verso Pollenza, zona in cui è avvenuto il rinvenimento del corpo di Pamela Mastropietro.

Gli spari sono stati esplosi questa mattina da un’Alfa Romeo di colore nero da auto in corsa in prossimità di via dei Velini e lungo Corso Cairoli e sarebbero stati diretti verso persone di colore a caso.

Ed ora arriva la dichiarazione choc della segretaria della Lega provinciale: ”Traini era innamorato di una ragazza romana tossicodipendente”. Ed è proprio la segretaria ad affermare che si è ipotizzato che si potesse trattare proprio di Pamela.

Innocent Oseghale si è avvalso questa mattina della facoltà di non rispondere. Per il nigeriano è stata disposta  la custodia cautelare in carcere. A suo carico gravi indizi di colpevolezza. E’ sotto accusa per omicidio, occultamento e vilipendio di cadavere.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Nota successiva alla pubblicazione: la circostanza della conoscenza è stata poi smentita da familiari, inquirenti e dalla comunità di recupero Pars di Corridonia. Per ulteriori aggiornamenti:

Luca Traini non conosceva Pamela, ma è stata la sua storia a far maturare l’idea della strage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: