mercoledì, Maggio 12, 2021
Home > Italia > Giletti torna in TV con l’intervista a Salvini e la nuova censura ai privilegi della CASTA

Giletti torna in TV con l’intervista a Salvini e la nuova censura ai privilegi della CASTA

Ieri sera su La7 grande ritorno di Giletti dopo il malore di domenica scorsa: una incisiva intervista al leader della Lega Matteo Salvini ospite di “NON E’ L’ARENA” e poi una nuova aspra censura agli scandalosi privilegi della CASTA stavolta incarnata dagli stipendi d’oro dei dipendenti della Assemblea Regionale Siciliana .

L’intervento di Matteo Salvini si annunciava esplosivo dopo la vicenda di Luca Traini, 29enne candidato con la Lega l’anno scorso a Corridonia, alle porte di Macerata, che sabato si è reso protagonista di un raid punitivo sparando dalla sua auto nel centro cittadino su 6 persone di colore nell’intento di vendicare il terribile massacro della 18enne Pamela Mastropietro, il cui cadavere è stato rinvenuto fatto a pezzi e chiuso in due valigie nelle campagne di Pollenza. In relazione alla vicenda. ma solo, per ora, per occultamento e vilipendio di cadavere, è in carcere a Montacuto (insieme a Traini posto però in isolamento) Innocent Oseghale, nigeriano 29enne già noto alle forze dell’ordine per precedenti di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Su questa terribile vicenda e sul successivo raid punitivo del leghista Luca Traini si è scatenata una furiosa polemica politica, stigmatizzata da Salvini,, che ha ricordato come a suo modo di vedere la responsabilità di questa e di tante altre spaventose vicende di cronaca nera accadute in Italia negli ultimi tempi ricada sui governi di centrosinistra che hanno spalancato porte e finestre del Paese a centinaia di migliaia di clandestini, presunti rifugiati politici ma spesso autentici delinquenti.

Salvini ha ringraziato Giletti per il suo invito, sottolineando il fatto che se avesse dovuto attendere una chiamata in prima serata su RAI1 da parte dello strapagato Fabio Fazio avrebbe dovuto accontentarsi del proverbiale CAMPA CAVALLO, nonostante gli obblighi di imparzialità del  cosiddetto servizio pubblico.

Successivamente Giletti ha sentito in collegamento Vittorio Sgarbi sul contrasto venutosi a creare con il neogrillino Adriano Celentano che ha ritenuto di dargli del demente per la sua performance su PIAZZA PULITA di Corrado Formigli.

Ed infine la trasmissione è tornata a trattare la denuncia dei privilegi della CASTA ed in particolare degli stipendi d’oro dei dipendenti dell’Assemblea Regionale Siciliana, con lo scontro tra Massimo Giletti ed il Capogruppo di Forza Italia all’ARS Milazzo che continuava a difendere gli esorbitanti redditi di Palazzo dei Normanni dove uscieri, segretari e consiglieri guadagnano il triplo dei loro colleghi alla Regione Lombardia.

“Non venga qui a fare il pagliaccio”, così Giletti  ha apostrofato Giuseppe Milazzo in relazione al dibattito scatenato dal documento della Sessione della Conferenza episcopale sugli stipendi d’oro nella politica siciliana.

“Io non faccio politica eh, finiamola con questa storia. Forse è perché vi rompo tanto le scatole che sono dovuto andare in un’altra televisione ma se pensate che io stia in silenzio fate un grosso errore”. Alla fine Massimo Giletti ha perso comprensibilmente la pazienza con il proprio interlocutore.

E dopo alcuni minuti di serrate polemiche tra il presentatore ed il suo ospite, a Giletti non è rimasto che commentare le tesi di Milazzo con un quanto mai eloquente “MA DOVE VIVETE?”.

Ne sentiremo ancora delle belle quindi domenica prossima per la nuova puntata di “NON E’ L’ARENA”.

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.