martedì, Aprile 20, 2021
Home > Abruzzo > Cementificio Punta Aderci, Mazzocca soddisfatto per istituzione task force Arta 

Cementificio Punta Aderci, Mazzocca soddisfatto per istituzione task force Arta 

Vasto (Ch) – Sollecitato da cittadini, associazioni, amministratori comunali e dal Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale Mario Mazzocca, ad esprimersi in merito al progetto di realizzazione di un cementificio a freddo in località Punta Penna di Vasto, a pochi passi dalla Riserva naturale regionale di Punta Aderci, il direttore generale dell’Arta Abruzzo Francesco Chiavaroli ha costituito una task force, un gruppo di lavoro multidisciplinare, composta da dipendenti esperti dell’Agenzia (un ingegnere, una biologa ed un tecnico specializzato in procedimenti ambientali), per approfondire tutti gli eventuali risvolti di carattere prettamente ambientale che la realizzazione dell’impianto potrebbe determinare.

Oltre ad esprimere la propria soddisfazione per l’iniziativa dell’Arta, il Sottosegretario Mario Mazzocca ha dichiarato: “Se dopo anni di rinvii il governo la smettesse di tergiversare e istituisse finalmente il Parco della Costa Teatina, i continui tentativi di insediare stabilimenti altamente impattanti come i cementifici a ridosso di aree protette sarebbero scoraggiati da subito. Inoltre, dovrebbe far riflettere il fatto che, mentre lo storico cementificio di Scafa chiude i battenti lasciando in eredità al territorio notevoli problemi di ripristino ambientale, c’è chi vuole aprirne uno a ridosso di un’area incontaminata”.

«Ho creato questa task force interna di variegate professionalità – spiega Chiavaroli – per avere un’esatta cognizione delle potenziali interferenze dell’attività produttiva sull’area protetta, in applicazione del principio di precauzione di derivazione europea, trasposto nel codice dell’ambiente vigente in Italia, in modo da poter fornire un contributo qualificato nella discussione in corso e anche nell’ipotesi che l’Agenzia sia chiamata ad esprimere un parere tecnico nella successiva fase procedimentale dell’opera».

Chiavaroli ricorda che ad oggi Arta «non è mai stata investita ufficialmente della questione. La tematica, tra l’altro, non è stata ancora affrontata neanche in seno al Comitato di gestione della Riserva di Punta Aderci, di cui, come opportunamente richiesto dall’assessore all’ambiente e vice sindaco del Comune di Vasto, l’Agenzia fa parte da pochi mesi con un proprio rappresentante, l’ingegner Massimo Di Gennaro dell’Ufficio Controlli Integrati del Distretto subprovinciale di San Salvo-Vasto. E’ dovere di Arta, in quanto agenzia di tutela ambientale affrontare la problematica nel rispetto delle normative vigenti in materia, al fine di gestire al meglio il delicato equilibrio tra lo sviluppo produttivo del territorio e la difesa della Riserva naturale di Punta Aderci, una delle aree protette più belle e frequentate della nostra regione».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *