mercoledì, Dicembre 8, 2021
Home > Abruzzo > Martinsicuro, l’Amministrazione dà la priorità al tema della sicurezza

Martinsicuro, l’Amministrazione dà la priorità al tema della sicurezza

In merito alle accuse che sono state mosse da “Città Attiva” a proposito del tema sicurezza l’Amministrazione comunale ci tiene a precisare che, già dal bilancio del 2018, verranno previsti stanziamenti specifici destinati ad interventi per implementare e migliorare il controllo del territorio. Chiarito ciò, già nel bilancio corrente, ci sarà un capitolo di spesa specifico per la sicurezza che sarà illustrato presto, e con dovizia di particolari, alla cittadinanza, proprio per evitare interventi “spot” e uscite estemporanee su di un argomento così delicato per Martinsicuro e Villa Rosa.

 

Secondo il primo cittadino truentino, Massimo Vagnoni, il tema della sicurezza non deve infatti prestarsi a strumentalizzazioni, ma va affrontato in maniera seria e strutturale anche in funzione del fatto che, giova forse ricordarlo, dipende per gran parte da dinamiche sovracomunali.

 

Detto questo noi non ci esimiamo dalla responsabilità di fare qualcosa di concreto, ci stiamo infatti lavorando da mesi a prescindere dagli stanziamenti di bilancio, cercando innanzitutto di mettere in funzione il sistema di videosorveglianza esistente e che abbiamo purtroppo trovato non funzionante” sottolinea il Sindaco, Vagnoni. “Contestualmente c’è in atto un proficuo lavoro in sinergia con i nostri Vigili Urbani e con le altre forze dell’ordine come testimoniano i tanti interventi eseguiti, in questi mesi, per prevenire i reati legati a prostituzione e spaccio di stupefacenti”.

 

L’Amministrazione truentina ci tiene poi a sottolineare come proseguano i proficui incontri su questo tema, ma come si sia deciso non darne ogni volta comunicazione come avveniva in passato all’esterno, rimandando ogni discorso alla definizione di un piano conclusivo e condiviso con tutti. “Verificheremo come impiegare, al meglio, le risorse assieme alle forze dell’ordine locali affinché ogni intervento non sia solo un “intervento” spot, ma sia funzionale e quindi inserito all’interno di una proposta organica e realmente mirata al miglioramento della situazione sul territorio” prosegue Vagnoni. “A tal fine vorrei ribadire quanto sono stati importanti gli incontri con i Comitati di Quartiere e con la gente: questi appuntamenti ci hanno permesso di raccogliere preziosi spunti che ci consentiranno di fare interventi utili e richiesti dalla cittadinanza”.

 

Il primo cittadino vuole poi a chiarire, una volta per tutta, come queste polemiche finiscono per nuocere all’immagine della Città, ancor prima che a quella dell’Amministrazione. “Perdonatemi – conclude Vagnoni – ma mi fa un po’ sorridere leggere certe accuse, peraltro circostanziali e molto vaghe, da parte di chi ha governato la nostra Città per 5 anni e dopo appena 8 mesi si sente in diritto di attaccarci su questo tema, su cui ha fatto poco, visto quello abbiamo ereditato, gridando “al lupo al lupo”. Infine permettetemi di chiarire come il sottoscritto, quando era Consigliere di opposizione, non ha mai fatto sterili polemiche sul tema sicurezza, ma ha invece sempre e solo fatto segnalazioni in maniera costruttiva ponendosi come obiettivo non l’attacco a “Città Attiva” e al Sindaco Camaioni, ma la ricerca di soluzioni per il bene del territorio. Evidentemente, però, da questo punto di vista tra la nostra e la loro opposizione si marca l’ennesima differenza sostanziale”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net