mercoledì, Aprile 14, 2021
Home > Italia > Massimo Giletti, puntata calda di Non è l’Arena: Macerata in primo piano

Massimo Giletti, puntata calda di Non è l’Arena: Macerata in primo piano

Massimo Giletti, che non smette mai di stupire e che si è rifatto alla grande dell’epurazione dalla Rai, torna domani sera alle 20.40 torna su La7 con Non è l’Arena. Si toccheranno temi caldi e di grande attualità.

Nel corso della trasmissione il conduttore realizzerà un’intervista in esclusiva a Catherine Deneuve, che attraverso le domande poste dal conduttore ripercorrerà le tappe più importanti della sua straordinaria carriera.

E ancora: si tornerà a parlare di fascismo. Il film Sono tornato e i recenti fatti di cronaca, che hanno sconvolto la città di Macerata fanno riflettere relativamente alla possibilità  di un rigurgito fascista. Ospiti di Massimo Giletti in studio, relativamente a questo argomento, Alessandra Mussolini (Fi) e Giuseppe Civati (LeU).

Le recenti vicende che hanno visto suo malgrado protagonista Macerata hanno fatto parlare della paura degli immigrati e del possibile ritorno di simpatizzanti di ideologie di estrema destra. La tranquilla cittadina è stata scossa da due terribili fatti di cronaca: il cadavere di Pamela Mastropietro rinvenuto nelle campagne di Pamela fatto a pezzi e chiuso in due valigie, e la sparatoria della quale si è reso responsabile Luca Traini. Si confronteranno su questo tema Giancarlo Giulianelli, legale di Traini, Nunzia De Girolamo (Fi), Alessia Morani (Pd) e il giornalista Alan Friedman.

Si tratterà di una puntata senza dubbio interessante e che si rivelerà in grado di tenere alta l’attenzione. Ampio spazio sarà dato anche ad una nuova inchiesta sul mondo del calcio italiano intitolata “Calcio marcio”, che coinvolge i giocatori professionisti, e che porta a galla una sorta di mercato nero degli ingaggi, gestito da veri o presunti procuratori, intermediari, agenti, ma anche dirigenti di alcune società.  A parlarne in studio Luciano Moggi, il Presidente della Associazioni Italiana Calciatori Damiano Tommasi, il giornalista Massimo Caputi e Luca Sgarbi, autore dell’inchiesta.

Per concludere, si tratterà ancora del caso del santone accusato di avere abusato di ragazze minorenni. In studio il suo legale e la criminologa Roberta Bruzzone.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *