mercoledì, Ottobre 20, 2021
Home > Italia > Bologna, scontri tra forze dell’ordine e centri sociali per il comizio di Forza Nuova

Bologna, scontri tra forze dell’ordine e centri sociali per il comizio di Forza Nuova

Guerriglia a Bologna tra le forze dell’ordine e gli esponenti dei centri sociali che intendevano contrastare il comizio di Roberto Fiore, Forza Nuova, che si è poi regolarmente tenuto in piazza Galvani. La tensione era già palpabile da ore. Poi è esploso il caos. Poliziotti e carabinieri hanno blindato l’area destinata all’evento.

Intorno a mezzogiorno, durante il question time del consiglio comunale, il collettivo Hobo ha fatto irruzione con cori e striscioni contro Forza Nuova e contro il Pd (“Consiglio comunale complice dei fascisti”). I vigili sono intervenuti per rimuovere lo striscione esposto a mano dal collettivo.

Un centinaio tra studenti e giovani del mondo antagonista bolognese, seduti a terra, sono stati spinti dall’intervento delle forze dell’ordine – schierate in tenuta antisommossa – fuori dalla piazza, con una serie di cariche, lungo via Farini fino all’altezza della vicina Piazza Cavour.

Una nuova carica, insieme all’uso degli idranti, è stata fatta dalle forze di polizia per disperdere il corteo organizzato dai centri sociali. I manifestanti hanno tentato di sfondare il cordone di presidio nella centralissima piazza Cavour, le forze dell’ordine hanno prima aperto gli idranti poi caricato il corteo.

Si è concluso sotto il sacrario dei caduti partigiani di piazza Nettuno il corteo organizzato dai collettivi bolognesi per manifestare contro il comizio di Forza Nuova in città. Dopo gli scontri, la manifestazione degli attivisti ha attraversato le strade del centro per raggiungere il sacrario dove gli organizzatori hanno voluto simbolicamente concludere la loro iniziativa di protesta. Quattro studenti sono rimasti feriti durante gli scontri. Ferito lievemente anche un agente.

Ed è di poco fa il post di Roberto Fiore sul suo profilo Facebook: ” Quindi secondo Pier Luigi Bersani al fascismo si risponde con la violenza? Direi un ottimo esempio di democrazia. #vergogna

“Abbiamo già visto tante volte come reagire a rigurgiti fascisti, fenomeni terroristici: lo abbiamo sempre fatto andando in piazza e andandoci tutti insieme. La strada è ancora quella”. Lo ha detto Pierluigi Bersani partecipando, a Bologna, al presidio antifascista contro la manifestazione di Forza Nuova. “Adesso – ha aggiunto Bersani – non basta perché c’è una destra regressiva e parafascista che sta raccogliendo consensi nel paese, laddove c’è rabbia e disagio. Bisogna che la sinistra vada lì, perché pensare di affrontare la questione democratica senza affrontare quella sociale è un errore serio. In ogni caso prima di dare le piazza a Forza Nuova bisogna pensarci due o tre volte”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net