domenica, Ottobre 24, 2021
Home > Abruzzo > Teramo Nostra: “Il progetto del Teatro Romano è una violenza alla storia e all’umanità”

Teramo Nostra: “Il progetto del Teatro Romano è una violenza alla storia e all’umanità”

Teramo – L’associazione Teramo Nostra è sconcertata dalle notizie sul progetto che interesserà il Teatro Romano di Interamnia. “Nessuna partecipazione della città per la realizzazione di un’opera così importante. Chiudere con chissà quali strutture un monumento archeologico che nasce per definizione aperto è una violenza alla storia e all’umanità.

Ventitré anni di battaglie per riportare alla luce la cavea, resi inutili da interessi di affaristi e gente che non ama, e anzi disprezza, la nostra Teramo. Lo scempio che si sta per perpetrare sul Teatro Romano è un’offesa all’intelligenza di tutti i cittadini teramani, inermi di fronte all’ignoranza e alla cupidigia di pochi”.

Teramo Nostra continua a ribadire che prima di avviare qualsiasi progetto è necessario procedere all’abbattimento dei palazzi incongrui sulla cavea, perché questo prevedeva il progetto di recupero del bene e perché questo è ciò che vuole la città.

Inoltre chiede a gran voce il rispetto delle regole democratiche. “Qualsiasi progetto sul monumento archeologico più importante d’Abruzzo deve essere illustrato alla cittadinanza con una conferenza di servizi: i responsabili devono venir fuori e metterci la faccia”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net