martedì, Ottobre 19, 2021
Home > Italia > Di Maio espelle Caiata: “Omissioni sull’indagine”

Di Maio espelle Caiata: “Omissioni sull’indagine”

< img src="https://www.la-notizia.net/caiata.jpg" alt="caiata"

Luigi Di Maio espelle Salvatore Caiata, patron del Potenza calcio. Il candidato del M5S risulta infatti essere indagato nell’ambito di un’inchiesta per riciclaggio.

Pugno duro quindi del candidato premier che continua a dover fare i conti con casi bollenti ormai in prossimità del voto del 4 marzo. “Omettere  – spiega – un’informazione del genere giustifica l’esclusione dal MoVimento 5 Stelle”. Caiata è indagato nell’ambito di un’inchiesta per riciclaggio a Siena, dove l’imprenditore è titolare di diverse attività.

La sua candidatura alla Camera è stata ufficializzata lo scorso 29 gennaio da Di Maio, nella conferenza di presentazione della squadra.

“Sono totalmente  – scrive Caiata su Facebook – convinto della mia buona volontà, della mia buona fede e della mia innocenza ma non voglio che il MoVimento 5 Stelle abbia alcun danno da questa vicenda perché nulla c’entra. Per questo metto totalmente a disposizione tutta la documentazione che possa servire per chiarire questo attacco che mi viene rivolto e mi autosospendo dal Movimento. Sono una persona perbene e mio figlio può essere orgoglioso di suo padre perché ha sempre fatto tutto in modo onesto.

La vicenda tirata fuori dai giornali è una storia vecchia del 2016 e già conosciuta, rispetto alla quale a suo tempo ho messo a disposizione tutta la documentazione necessaria per chiarire la mia posizione e che ad oggi ritenevo fosse stata archiviata, motivo per cui non ne ho fatto cenno con il Movimento 5 Stelle.

Ho molta fiducia in quello che la magistratura vorrà dire, anzi spero e invito la Procura a dire come, da questa indagine, non sia emerso assolutamente niente sul mio conto. Condanno fortemente e violentemente i giornalisti che senza pietà e, per loro interesse, stanno massacrando una persona perbene.

E’ sicuramente sorprendente la tempestività con cui una notizia vecchia di due anni venga riportata oggi, da tutti i media nazionali, a meno di dieci giorni dal voto”.

Poi annuncia che non si ritirerà: “State tranquilli: non mi ritiro, sono più TOSTO di prima!”,  scrive, sempre su Facebook, utilizzando l’aggettivo “tosto”, un termine da lui spesso utilizzato per commentare le partite del suo Potenza calcio, primo in classifica del girone H della serie D, e alcune fasi di questa campagna elettorale con il Movimento cinque stelle.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net