martedì, Ottobre 26, 2021
Home > Mondo > La Corea del Nord: “Gli Stati Uniti stanno predisponendo un attacco informatico”

La Corea del Nord: “Gli Stati Uniti stanno predisponendo un attacco informatico”

< img src="https://www.la-notizia.net/kim.jpg" alt="kim"

Tra aperture al dialogo e la abituale diffidenza nei confronti dell’ormai consolidato nemico, la Corea del Nord continua a lanciare messaggi poco amichevoli attraverso l’agenzia di stampa ufficiale KCNA.

L’ultimo risale a poche ore fa e parla di un attacco informatico che gli Stati Uniti starebbero predispondendo ai danni di Pyongyang. “L’amministrazione Trump  – scrive la KCNA – ha messo in allarme tutte le agenzie di intelligence, ordinando loro di prepararsi a montare attacchi informatici prima dell’avvio di una aggressione militare contro la Corea del Nord.

I preparativi degli Stati Uniti per l’attacco cibernetico alla Corea del Nord rivelano chiaramente ancora una volta la spregevole natura dello stato canaglia americano che conferma la propria volontà di voler ostacolare la riunificazione tra le due Coree e minare la pace sulla penisola.

Gli Stati Uniti dovrebbero cambiare linea. La Corea del Nord è una potenza militare invincibile riconosciuta dal mondo. Possiamo certamente rispondere a qualsiasi modalità di guerra voluta dagli Stati Uniti poiché siamo pronti a far fronte a qualsiasi cosa.

Se gli Stati Uniti, alla fine, saliranno sul treno di guerra per perseguire l’ ambizione di invadere la Corea del Nord, questo li porterà alla rovina”.

Solo qualche giorno fa un altro messaggio riporttao dall’agenzia di stampa aveva reso chiara la posizione di Kim Jong-un:

“Gli Stati Uniti ed i loro alleati bollano la potenza nucleare della Corea del Nord come “minaccia alla pace e alla sicurezza mondiale”. Questo non è altro che un misero grido lanciato da coloro i quali temono la loro distruzione. Tutto questo dimostra semplicemente che la nostra forza nucleare viene riconosciuta come il mezzo per infliggere una punizione orribile agli aggressori”.

“Né le sanzioni – così conclude l’agenzia di stampa – né le provocazioni, né le minacce potranno mai minare la nostra posizione sullo stato delle armi nucleari. Sperare che Pyongyang abbandoni il proprio programma è un atto folle quanto desiderare che i mari si secchino. Sarebbe un’opzione saggia assumere un’atteggiamento diverso per convivere pacificamente con la Corea del Nord, che ormai domina come Stato strategico”.

“Se Trump  – questo quanto riportato sempre dalla Kcna all’inizio di febbraio come posizione ufficiale di Pyongyang – non si sbarazza del suo modo di pensare anacronistico e dogmatico, metterà solo a rischio  la sicurezza ed il futuro degli Stati Uniti”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net