giovedì, Ottobre 28, 2021
Home > Marche > Giovane pakistana trovata morta, il legale del padre: “Schiacciata da auto”

Giovane pakistana trovata morta, il legale del padre: “Schiacciata da auto”

< img src="https://www.la-notizia.net/detenuta" alt="detenuta"

Era stata trovata esanime sulla Sp 485 a Trodica di Morrovalle (Macerata). Ai carabinieri era stato segnalato che la giovane era stata travolta da un’auto mentre si trovava per strada.Tuttavia, poco dopo l’esecuzione dei primi rilievi, era stato fermato per omicidio preterintenzionale il padre di lei, un 43enne che si trova attualmente in carcere ad Ancona. In effetti Il medico legale, che ha eseguito la prima ispezione cadaverica, non aveva rinvenuto sul corpo della ragazza traumi compatibili con l’investimento, ma contusioni conseguenti a percosse.

Nel frattempo risulterebbe indagato per omicidio colposo il conducente dell’auto presunta investitrice, un 52enne di Montecosaro, che ha dichiarato di avere superato la giovane pakistana mentre giaceva esanime a terra e di non averla travolta.

Secondo il legale della difesa del padre della giovane, Francesco Giorgio Laganà , la morte della 19enne pakistana Azka Riaz sarebbe stata causata da un trauma da schiacciamento dovuto all’investimento da parte di un’auto e non a eventuali percosse subite. L’udienza di convalida di Muhammad Riaz, 43 anni, ora in stato di fermo con l’accusa di omicidio preterintenzionale, si terrà nella giornata di domani.

Gli inquirenti sospettano che l’uomo, già denunciato per maltrattamenti in famiglia in un procedimento nel quale la ragazza avrebbe dovuto testimoniare, sia stato il responsabile del decesso della giovane che sarebbe stata investita dall’auto quando era già morta o agonizzante. Dopo l’autopsia eseguita ieri dal medico legale Roberto Scendoni, l’avvocato sostiene che le tumefazioni riscontrate “non sono tali da far supporre che fosse stata ridotta in fin di vita o tramortita prima dell’incidente”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net