martedì, Agosto 4, 2020
Home > Mondo > Nervi tesi tra Corea del Nord e Stati Uniti: pace a rischio?

Nervi tesi tra Corea del Nord e Stati Uniti: pace a rischio?

corea del nord

“La Corea del Nord ha scelto di avere un deterrente nucleare per proteggere la propria sovranità e la propria sicurezza nazionale dalla politica ostile e dalle minacce nucleari degli Stati Uniti”, ha detto il rappresentante permanente di Pyongyang all’ufficio delle Nazioni Unite di Ginevra il 27 febbraio.

“Le forze ostili  – ha dichiarato mentre si rivolgeva a una sessione plenaria della Conferenza sul disarmo a Ginevra – guidate dagli Stati Uniti, che dipingono il legittimo esercizio dei diritti della Corea del Nord come “minaccia alla pace internazionale”, hanno preparato una serie di sanzioni, progettate per privare la Corea del Nord del proprio diritto all’autodifesa”.

E’ stata quindi ribadita la posizione di Pyongyang, che non ha mai riconosciuto le risoluzioni sanzionatorie, ma le ha respinte totalmente.
“La situazione della penisola coreana  – ha aggiunto il rappresentante della Corea del Nord – sta prendendo una svolta drammatica. Gli Stati Uniti stanno mettendo a dura prova l’equilibrio internazionale portando molte risorse militari nella penisola e attorno alla penisola. Intendono inoltre lanciare una esercitazione militare finalizzata ad un attacco nucleare preventivo in Corea del Nord immediatamente dopo le Olimpiadi invernali”.

“Alcuni giorni fa – ha osservato – gli Stati Uniti hanno scatenato ulteriori sanzioni contro la Corea del Nord e l’hanno apertamente minacciata affermando che sarebbero entrati nella “fase II” se le misure non avessero sortito gli effetti desiderati. Questa è una mossa rischiosa e potrebbe compromettere gli sviluppi positivi duramente conquistati nella penisola coreana e riportare la situazione ad uno scontro estremo”.

“Per far fronte a tale minaccia – ha aggiunto – , la Corea del Nord ha costruito armi nucleari come una preziosa spada di autodifesa e giustizia. Come potenza nucleare amante della pace e responsabile, la Corea del Nord non userà le armi nucleari a meno che le forze ostili ostili non violino la sua sovranità e i suoi interessi, ma risponderà risolutamente a qualsiasi atto di violazione della pace e della sicurezza nella la penisola. Esorto tutti ad astenersi dal seguire la politica anti-Corea del Nord perseguita dagli Stati Uniti, che cercano di peggiorare la situazione della penisola e di sfruttare la sacra fase di disarmo per la loro propaganda politica”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com