mercoledì, Ottobre 27, 2021
Home > Abruzzo > L’Enpa Teramo su Striscia la Notizia: “Lo dovevamo agli animali che non siamo riusciti a salvare”

L’Enpa Teramo su Striscia la Notizia: “Lo dovevamo agli animali che non siamo riusciti a salvare”

Teramo – La sezione teramana dell’Enpa torna a denunciare lo stato di difficoltà in cui i volontari sono costretti a intervenire sul territorio provinciale. Un grido di allarme e di aiuto che risuona in tutta Italia nelle diverse sezioni dell’ente e che tempestivamente è stato raccolto da Edoardo Stoppa, l’amico degli animali del tg satirico “Striscia la Notizia”, che ha raggiunto anche la città di Teramo per dar voce alla situazione.

RICCIO RECUPERATO A MONTORIO AL VOMANO

L’intervista alla Presidente Brenda Marsili e al volontario Andrea Marcelli denuncia lo stato di abbandono in cui sono stati lasciati dall’Enpa nazionale, durante la congiuntura drammatica di maltempo e sisma che si è abbattuta sul territorio nello scorso anno, ma che purtroppo continua a sussistere ancora oggi.

“Come Enpa Teramo, io, Andrea e gli altri volontari abbiamo voluto questa intervista video con Striscia, perché lo dovevamo agli animali che non siamo riusciti a salvare durante la passata emergenza, che sono morti o sono andati in grave sofferenza” – ci racconta la Presidente Brenda Marsili.

“In un primo momento ci siamo mossi con i mezzi personali, poi ci siamo accreditati al Centro di coordinamento dei soccorsi della Prefettura e grazie alla sezione di Caserta abbiamo potuto spostarci con una 4X4. Eravamo coordinati dalla Forestale che ci segnalava dove recarci sul territorio. Dove non potevamo arrivare noi, c’erano gli elicotteri e le motoslitte, ma avremmo potuto fare di più. L’Enpa nazionale – continua – avrebbe dovuto attivare un intervento da tutto il territorio, perché anche con soli due volontari in più saremmo riusciti a coprire l’intera provincia”.

Una situazione di grave emergenza, testimoniata, raccontata, ma sopratutto vissuta in prima persona e mossa esclusivamente dal grande amore per gli animali. Motivazione che spinge i volontari dell’Enpa a impegnare il proprio tempo libero e, purtroppo, anche le risorse personali per prestare soccorso, effettuando recuperi di fauna selvatica, gatti da sterilizzare, cani abbandonati e randagi, ma anche animali da cortile e da reddito su tutta la provincia teramana.

Volontari che devono sovvenzionarsi come ci spiega la Marsili: “Usiamo i soldi dei nostri stipendi. Non ci sono donazioni in un territorio massacrato oltre che dal terremoto anche dalla crisi e non si può chiedere nulla ai cittadini. Sarebbe una vergogna chiederli. Non abbiamo convenzioni con i Comuni quindi anche il carburante lo paghiamo di tasca nostra: lo facciamo perché la coscienza ci dice così”.

Alla sezione mancano aiuti economici per gli ingrossi dove prendere il cibo o per i veterinari “Gestiamo diverse colonie feline – continua la Presidente – abbiamo fatto un calcolo e sono circa 250 gatti, vorremmo gestirne di più, ma non arriviamo. Siamo noi che portiamo cibo sano agli animali della Villa Comunale di Teramo e lo si fa solo per loro, perché altrimenti non possiamo dormire tranquilli”.

L’Enpa Teramo non ha fondi per procurarsi tutto il necessario per svolgere la propria attività. Occorrono carburante, cibo per gli animali, riscaldamento per una sede priva di energia elettrica. I volontari devono fare una scelta: o dare da mangiare agli animali o pagare le bollette. Loro non hanno dubbi: scelgono gli animali.

Nella scorsa settimana la sezione è stata contattata per le votazioni a livello nazionale dei consiglieri e Brenda Marsili è riuscita a parlare con la Presidente dell’Enpa nazionale, Carla Rocchi, informandola dell’apertura del COC a Teramo, della situazione neve e quindi della mancanza di un mezzo per l’emergenza. La Presidente si è detta disponibile acconsentendo ad un noleggio, ma cessata l’allerta meteo i volontari hanno ritenuto non più necessaria una tale spesa.

Da qual momento i contatti si sono interrotti. “Noi ci siamo tolti un sassolino, lo dovevamo agli animali che non siamo riusciti a salvare a causa dell’Enpa – conclude Brenda Marsili – Ora siamo in attesa, ma sinceramente non so se la Presidente ci ricontatterà”.

http://www.video.mediaset.it/video/striscialanotizia/servizio/enpa-nuove-segnalazioni_814194.html

Alessia Stranieri

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net