martedì, Dicembre 1, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Cori: Donna e migrante, oltre gli stereotipi

Cori: Donna e migrante, oltre gli stereotipi

A Cori le ragazze straniere non accompagnate ospiti del centro di accoglienza “La Casa del Sole” Onlus protagoniste della Giornata internazionale della Donna.

 “La migrazione è anche altro. Non è soltanto lo stereotipo costruito ad hoc che fa riferimento diretto ai traumi e alle fughe dalla guerra, all’accoglienza e all’integrazione, alla quotidianità e alla difficoltà di condividere culture e punti di vista differenti. Migrazione ad esempio è la ricchezza di uno sguardo altro, rinnovato e rinnovabile; è estetica ed etica. Il migrante, e così pure la donna, possono diventare ‘altro’ rispetto a categorie vulnerabili”.

È questo il messaggio che ha ribadito ieri “La Casa De Sole” Onlus, presieduta da Fabrizio Trombelli, nel corso dell’iniziativa “Dovremmo essere tutti femministi. Quando l’emancipazione passa attraverso la letteratura, l’arte e la parola”, che ha riempito la Biblioteca Comunale di Cori (LT) “Elio Filippo Accrocca” in occasione della Giornata Internazionale della Donna, organizzata in collaborazione con le associazioni “Arcadia”, “Toponomastica Femminile”, “Chi Dice Donna” ed il patrocinio del Comune di Cori.

Le protagoniste della serata sono state le migranti straniere non accompagnate ospiti del centro di accoglienza – ex convento delle Suore Missionarie d’Egitto – provenienti da Nigeria, Senegal, Congo e le amiche intervenute. Peace, Aby, Margot, Esther, Beni, Selinna, Christabel, Rajmonda, Vittoria hanno letto, in inglese, francese, italiano, i brani scelti di autori dei loro Paesi e dell’Italia, partendo dal libro della scrittrice nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie che ha dato il titolo all’evento.

Alla lettura ha partecipato anche l’equipe multidisciplinare che affianca le ragazze nelle attività di formazione – la Responsabile dell’Area Educativa Dott.ssa Lavinia Bianchi e la Coordinatrice Giovanna Pennacchio, Alessia Ceglia, Luigi Ralli, Elisa Pantano, Agnese Bucciarelli, Francesca Trombelli, Silvia Murolo, Elisa Trifelli – e l’Assessore alle Politiche Sociali Chiara Cochi. La musica è stata curata dal batterista Raffaele Siani e dal chitarrista Alessandro Loreti (foto di Pia Maria Ciuffa).

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *