martedì, Marzo 2, 2021
Home > Italia > Ancona, sgominata psico-setta del macrobiotico

Ancona, sgominata psico-setta del macrobiotico

< img src="https://www.la-notizia.net/macrobiotico.jpg" alt="macrobiotico"

ANCONA – Sgominata dalla polizia di Ancona una vera e propria psico-setta del macrobiotico operante tra le Marche e l’Emilia-Romagna. Lo riporta Il Messaggero. Le indagini, condotte dagli agenti delle Squadre Mobili di Ancona e Forlì, supportate dalla Squadra Anti Sette del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, sono state avviate nel 2013 a seguito della denuncia sporta da una ragazza, che in passato era stata vittima della setta.

La giovane ha dichiarato di aver creduto ai benefici “miracolosi” della dieta, creata dal capo della setta che, a suo dire, sarebbe stata in grado di guarire malattie incurabili per la medicina ufficiale.

Secondo quanto reso noto dalla polizia, l’organizzazione era diretta da un noto imprenditore del settore macrobiotico. A lui e ad altri membri della setta sono contestati i reati di associazione per delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù, maltrattamenti, lesioni aggravate ed evasione fiscale.

Il rigido stile di vita inculcato dalla setta sarebbe stato teso ad ottenere infatti un asservimento totale da parte delle vittime.  Gli adepti alla fine venivano condotti a lasciare il proprio lavoro, modificare radicalmente il proprio stile di vita e a dedicarsi esclusivamente all’organizzazione. Prestavano la propria opera per molte ore e, quando andava bene, venivano sottopagati.

Progressivamente, la psico-setta arrivava ad avere il pieno controllo delle vite degli adepti, isolandoli dal mondo esterno. Agli indagati sono contestati anche reati di natura finanziaria. Questo per aver evaso il pagamento di imposte per centinaia di migliaia di euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *