domenica, Ottobre 17, 2021
Home > Abruzzo > L’addio ad Alessandro Neri: tanti amici, nessuno della famiglia materna

L’addio ad Alessandro Neri: tanti amici, nessuno della famiglia materna

< img src="https://www.la-notizia.net/addio.jpg" alt="addio"

PESCARA – Un lungo applauso da parte degli amici ed i fumogeni in strada quando l’immagine di Alessandro Neri è stata esposta al di fuori della chiesa. Oggi pomeriggio l’ultimo saluto al 29enne di Spoltore, trovato ucciso lo scorso 8 marzo. Il funerale è avvenuto senza salma, come richiesto dalla famiglia.  Laura Lamaletto ha avuto parole dure e dal pulpito ha consigliato agli amici di Alessandro di guardarsi dalle cattive conoscenze. Al funerale non c’erano esponenti della famiglia materna, neanche i nonni. Come anche non c’era il cugino Gaetano, ma c’erano tanti amici.

Gaetano, come è stato possibile appurare da parte dei carabinieri, ha abbandonato Pescara e l’Italia il giorno prima dell’omicidio. E viveva in un appartamento nelle vicinanze del luogo dove è stata rinvenuta l’auto di Alessandro, ripulita da eventuali tracce e senza chiavi.

Camillo Lamaletto, zio di Alessandro e padre di Gaetano, non è mai rientrato in Italia. Viene descritto come il sedicesimo uomo più ricco del Paese. I  “sequestri lampo”, con l’uccisione del sequestrato, sembrerebbero essere parecchio diffusi tra la mala del narcotraffico di quel Paese.
La Guardia di finanza sta verificando diversi conti correnti della famiglia, versante venezuelano, per capire se, di recente, ci sono stati significativi passaggi di denaro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net