venerdì, Settembre 17, 2021
Home > Marche > Porto San Giorgio, Cioccolentino: successo di pubblico per la quattro giorni del gusto

Porto San Giorgio, Cioccolentino: successo di pubblico per la quattro giorni del gusto

“La nostra intenzione è quella di riproporre ed arricchire Cioccolentino”. L’assessore al Commercio Valerio Vesprini e gli organizzatori guardano avanti, a due giorni dalla chiusura dell’iniziativa tenutasi in centro all’insegna di degustazioni, vendita, show cooking di cucina creativa e corsi di pasticceria.

“La manifestazione che abbiamo avuto da giovedì a domenica scorsi aveva avuto successo anche in Umbria, gli ideatori volevano farla crescere ed hanno scelto Porto San Giorgio non a caso – prosegue Vesprini –  ciè per noi è motivo di orgoglio”.

“Buona parte del pubblico è arrivata da fuori città, anche dalle regioni limitrofe  – dice Andrea Barbarossa, presidente di Eventi.com, l’agenzia organizzatrice dell’appuntamento –  nonostante il freddo e la pioggia ed è stato molto partecipe e questo significa che c’era curiosità ed aspettativa rispetto all’evento. Il format è piaciuto, può essere sicuramente ampliato, sia in termini di spazi commerciali che, soprattutto, di eventi collaterali che possano coinvolgere maggiormente la città”.

Tra le caratteristiche di maggior successo della manifestazione, infatti, vi è proprio il binomio con i commercianti, che si sono impegnati molto nella promozione e nella valorizzazione dell’iniziativa, nonché delle scuole locali, con il coinvolgimento degli allievi. A questo proposito, particolarmente apprezzati sono stati i laboratori per bambini e i cooking show a cura dell’Istituto alberghiero Carlo Urbani di Porto Sant’Elpidio e Sant’Elpidio a mare. “Ai ragazzi e ai loro docenti – sottolinea Barbarossa – va tutto il nostro ringraziamento, per l’impegno e la passione con cui si sono spesi, dimostrando una professionalità non comune.”

I presupposti per una seconda edizione marchigiana di Cioccolentino, dunque, ci sono tutti: si sta valutando l’ipotesi di spostare un po’ più in là la data, nel mese di aprile, proprio per evitare i “capricci” del meteo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net