lunedì, Aprile 19, 2021
Home > Italia > Genova, ordinanza contro chi fruga nei cassonetti: nasce una petizione per revocarla

Genova, ordinanza contro chi fruga nei cassonetti: nasce una petizione per revocarla

< img src="https://www.la-notizia.net/cassonetti.jpg" alt="cassonetti"

GENOVA – Nasce una petizione su Change.org per fermare definitivamente l’Ordinanza contro chi fruga nei cassonetti, lanciata da Aleksandra Matikj, Presidentessa del “Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione” che commenta:

A Genova, chi viene colto a rovistare nei contenitori per la raccolta dei rifiuti sarà sanzionato con una multa da 200 euro: è quanto è emerso di recente in commissione a Tursi dove è stata discussa la delibera di Giunta del Comune che modifica il regolamento di polizia municipale. L’ assessore Stefano Garassino (Lega Nord) ne è responsabile. Noi del “Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione”indignati, vogliamo fare un Appello a quella parte di Genova che ha ancora un cuore e che davanti ad una misura del genere, che sanziona le Persone più disagiate, è capace di dire: “è inaccettabile”. Vogliamo quindi raccogliere 10 mila firme da presentare al Sindaco di Genova Marco Bucci affinché questa vergognosa ordinanza sia completamente revocata. Non si possono discriminare le Persone che già vivono dei gravi disagi economico-sociali in questo modo tanto squallido, andrebbero aiutate, non umiliate pubblicamente. Restiamo umani. Grazie a chi firma e condivide:

–          Link Facebook da condividere: https://www.facebook.com/events/2047437398865153/

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *