lunedì, Ottobre 18, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Pharmaelle, azienda farmaceutica virtuosa: la lotta per la qualità della vita

Pharmaelle, azienda farmaceutica virtuosa: la lotta per la qualità della vita

L’azienda farmaceutica Pharmaelle attualmente è impegnata in tre sfide: quella contro l’Adrenoleucodistrofia, malattia rara, misconosciuta ed altamente invalidante; quella per il miglioramento della condizione di vita di coloro che sono affetti da fibrosi cistica; e quella volta al perseguimento di un nuovo equilibrio possibile per coloro che si sono sottoposti alla chirurgia bariatrica per la riduzione di peso.
 
L’azienda farmaceutica Pharmaelle ha sede a Villarbasse (To) ma sin da subito si è proiettata, con propositività e coraggio, nel panorama nazionale, puntando sull’innovazione di prodotto e processo e su un team coeso, appassionato e determinato.
 
Il suo scopo è quello di migliorare la qualità della vita dei pazienti, in linea con quanto previsto dalla convenzione di Oviedo (1997) e dalla Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità (2006), ratificata dall’Italia con legge 18/2009.
 
In tal senso si inquadrano i gemellaggi virtuosi con l’Associazione italiana Adrenoleucodistrofia, presieduta da Valentina Fasano, e quello con la squadra Lions Rugby di Bologna.
 
Parola d’ordine: perseguire un miglioramento possibile della qualità di vita.
 
Intento della Pharmaelle, infatti, è “perseverare nell’eccellenza”, facendo confluire verso obiettivi comuni gli interessi dei vari stakeholder e mettendo d’accordo, appunto, la passione per un un miglioramento di vita possibile per i pazienti e tutti gli interessi che possono rendere possibile tale miglioramento, rifacendoci ad una definizione di Albert Hirschman.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net