sabato, Ottobre 16, 2021
Home > Mondo > Siberia, apocalisse di fuoco in un centro commerciale: almeno 53 morti

Siberia, apocalisse di fuoco in un centro commerciale: almeno 53 morti

< img src="https://www.la-notizia.net/centro-commerciale.jpg" alt="centro commerciale"

Un incendio in un centro commerciale nella città siberiana di Kemerovo, città circa 3.600 chilometri a est di Mosca, ha causato almeno 53 morti, molti dei quali bambini.

I soccorritori russi stanno ancora recuperando i corpi dal centro commerciale Zimnyaya Vishnya (ciliegia d’inverno) e sono alla disperata ricerca di più di una dozzina di persone che risultano essere disperse.

L’incendio è scoppiato nel centro commerciale ed ha rapidamente inghiottito l’ultimo piano dell’edificio, diffondendosi attraverso una pista di pattinaggio sul ghiaccio per bambini, un centro giochi e un cinema a due schermi.

Non è ancora chiaro cosa abbia provocato l’incendio. La sezione del centro commerciale che ospita gli schermi cinematografici è crollata durante l’incendio.

“Questo centro commerciale su diversi piani era pieno di gente. Nessuno sa esattamente quante persone c’erano dentro quando è scoppiato l’incendio “, ha detto Alexandre Eremeyev, un funzionario del ministero russo dei servizi di emergenza.

Testimoni hanno riferito a diverse agenzie di stampa russe che gli allarmi antincendio nel centro commerciale non sono scattati nonostante il fumo denso riempisse l’ultimo piano e  l’afflusso di persone che cercavano di fuggire.

Il bilancio delle vittime è uno dei peggiori negli ultimi dieci anni. Un incendio del 2009 nella discoteca di Lame Horse nella città siberiana di Perm fece 156 morti, mentre furono 38 nel 2013 nell’ incendio in un ospedale psichiatrico a Ramensky, un villaggio vicino a Mosca.

Sull’episodio, rivela la Tass, è stata aperta un’inchiesta penale.  Le immagini diffuse dalle televisioni mostrano colonne di fumo nero che escono dalle finestre e persone che saltano da finestre e cornicioni per sfuggire alla morte. Le fiamme, dopo diverse ore, sono state domate. Almeno 20 persone sono state messe in salvo, mentre altre 100 circa sono state evacuate poco dopo l’allarme. Tra le vittime potrebbero esserci fino a 41 bambini.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net