venerdì, Ottobre 22, 2021
Home > Abruzzo > Teramo: ok alla delocalizzazione della cabina Enel del quartiere Cona

Teramo: ok alla delocalizzazione della cabina Enel del quartiere Cona

Pescara – Il presidente della giunta regionale, Luciano D’Alfonso, ha incontrato questa mattina nella sede di Pescara della Regione Abruzzo i vertici regionali di Enel (area distribuzione) e di Terna per concludere il procedimento di delocalizzazione della “cabina primaria” elettrica posizionata nel quartiere Cona di Teramo. Al tavolo istituzionale hanno partecipato anche il commissario prefettizio del Comune di Teramo, il presidente della provincia, Renzo Di Sabatino, e i rappresentanti del comitato dei cittadini “Quartiere Cona”, che da anni si batte per la delocalizzazione della cabina che alimenta 32mila utenti.

Il presidente D’Alfonso, dopo aver ripercorso l’iter procedurale, e valutato le proposte illustrate, si è reso disponibile a individuare ulteriori fondi per consentire il trasferimento della cabina (in un’altra area) in tempi brevi al fine di riqualificare i quasi 3 mila metri quadri del sito presente nel quartiere Cona. La Regione Abruzzo, attraverso il Masterplan, ha finanziato il progetto con 2,5 milioni di euro indicando quale soggetto attuatore il Comune di Teramo.