lunedì, Ottobre 25, 2021
Home > Italia > Stranieri in Italia: i cristiani più numerosi dei musulmani

Stranieri in Italia: i cristiani più numerosi dei musulmani

< img src="https://www.la-notizia.net/musulmani.jpg" alt="musulmani"

Sono circa 5 milioni gli stranieri residenti in Italia. Sono in molti a pensare che si trattino in prevalenza di musulmani. In effetti le cose non stanno così. I fedeli dell’Islam sono circa un milione e mezzo (32,6%); poco meno di un milione e mezzo sono ortodossi; quasi un milione i cattolici; 340.000 induisti, buddhisti, sikh e fedeli di altre tradizioni religiose orientali; oltre 250.000 evangelici o fedeli di altre chiese cristiane; 220.000 atei e agnostici.

Il gruppo più consistente è composto proprio dai cristiani che rappresentano  il 53% di tutti gli stranieri presenti nel nostro Paese. L’immigrazione ha portato a livello religioso un afflusso nelle comunità islamiche, ortodosse, e di religioni orientali, che è andata a sommarsi a presenze già radicate come per le comunità dei cattolici, dei protestanti e dei Testimoni di Geova.

Secondo le proiezioni del Pew Research Center, prestigiosa struttura statunitense, a metà secolo i musulmani in Europa non dovrebbero superare il 10% dei residenti, mentre in Italia, secondo il Dossier statistico Immigrazione 2017, potrebbero raggiungere il 6%. Le variazioni religiose sono avvenute negli ultimi anni all’interno delle chiese cristiane. Gli ortodossi in prevalenza originari dei paesi dell’Est Europa (ma anche inclusivi di una componente di copti egiziani) superano i cattolici (in prevalenza filippini, polacchi e romeni). Tra gli evangelici si segnalano ancora i romeni, insieme ai nigeriani e ai ghanesi. Per i cattolici e i protestanti sono rilevanti anche le provenienze dall’Africa, dall’Asia e dall’America Latina. Come si vede dunque un pluralismo religioso più diffuso di quello che si pensa e non proprio un’invasione islamica come in molti continuano a credere.

Roberto Guidotti

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net