giovedì, Novembre 26, 2020
Home > Mondo > Scandalo dati Facebook: negli Stati Uniti il 59% degli utenti non si fida più del social

Scandalo dati Facebook: negli Stati Uniti il 59% degli utenti non si fida più del social

< img src="https://www.la-notizia.net/scandalo" alt="scandalo"

Dopo lo scandalo Datagate che ha coinvolto Facebook, Mark Zuckerberg si è scusato pubblicamente e ha annunciato interventi importanti per evitare che si ripetano fatti simili, anche se ha dichiarato che “ci vorranno anni per risolvere i problemi di Facebook”.

Un sondaggio sembra dargli perfettamente ragione. Dal sondaggio basato su cittadini americani, condotto nei giorni scorsi da Reuters/Ipsos è emerso che attualmente solo il 41 per cento degli americani si fida di Facebook per quanto concerne la privacy. Gli utenti hanno più fiducia in altre aziende tecnologiche  che si occupano comunque di raccolta e trattamento dati. Il 66% degli intervistati ha dichiarato di fidarsi di Amazon, il 62% di Google, il 60% di Microsoft e il 53% di Apple. Meglio di Facebook fa Yahoo! (48%), nonostante  negli ultimi anni ha dovuto fare i conti con numerosi problemi relativi ai dati degli utenti.

Quando l’azienda fu colpita da attacchi hacker imponenti, e si è vista sottrarre i dati di 3 miliardi di utenti. Molti di più di quelli che hanno riguardato il social di Zuckerberg che però ha impressionato negativamente milioni di persone che non si aspettava evidentemente uno scivolone di questo tipo e dimensione; come ha capito lo stesso fondatore, la disillusione sulla serietà del social sarà qualcosa di molto difficile da far svanire in poco tempo.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *