sabato, dicembre 15, 2018
Home > Abruzzo > La ‘Zippilli-Noè Lucidi’ protagonista a Pescara per i festeggiamenti regionali dei 50 anni della scuola dell’infanzia

La ‘Zippilli-Noè Lucidi’ protagonista a Pescara per i festeggiamenti regionali dei 50 anni della scuola dell’infanzia

L’istituto comprensivo teramano fra le principali ‘best practices’ per le sperimentazioni in collaborazione con ‘Reggio Children’

Teramo – L’Istituto Comprensivo ‘Zippilli-Noè Lucidi’ protagonista a Pescara in occasione del convegno regionale dedicato ai 50 anni dall’istituzione della scuola dell’infanzia, che si terrà domani, giovedì 5 aprile, presso l’IPSIAS “Di Marzio-Michetti”.

Per ricordare questo importante traguardo, il seminario dedicherà parte dei lavori alla presentazione di alcune Buone Pratiche, tra le quali proprio quelle dell’istituto guidato da Lia Valeri, coinvolto per la provincia di Teramo perché tra le poche scuole abruzzesi che pongono in essere sperimentazioni didattiche nella scuola dell’infanzia.

“La nostra sperimentazione – spiega meglio il dirigente scolastico – riguarda la fascia di età dagli 0 ai 6 anni con la progettazione di ambienti di apprendimento connotati da continuità verticale tra nidi e scuola dell’infanzia. Si tratta di una progettazione che nasce dall’eredità che Anna Ferrante ha voluto lasciare a me, ritenendo che avessi la preparazione pedagogica ma anche lo spessore valoriale necessario a perseguire la conservazione di un’eccellenza teramana intrapresa negli anni ‘80 con la costituzione dei nidi comunali ispirati al modello pedagogico di ‘Reggio Children’”.

‘Reggio Children’ è un modello pedagogico famoso in tutto il mondo, che ha preso avvio negli anni ’50, ha come ispiratori Loris Malaguzzi e Bruno Munari e crede nell’atelier come strumento pedagogico.

“Grazie a questa tradizione – continua la Valeri – e al legame che univa ancora Teramo con Reggio, abbiamo potuto riallacciare la collaborazione che è iniziata 3 anni fa e che oggi consente la supervisione del lavoro didattico in qualità di amico critico da parte della pedagogista Elena Giacopini che, in nome di una grande amicizia con Anna Ferrante, ha accettato di ri-orientare il lavoro di sperimentazione intrapreso dalle scuole dell’infanzia di Teramo 1 con i plessi di De Albentiis, Noè Lucidi, Michelessi e Piano Solare”.

Tra i primati raggiunti, l’Istituto Comprensivo ‘Zippilli-Noè Lucidi’ conta quello di essere tra i dieci progetti italiani in partenariato con Reggio Children relativamente a un bando sulla povertà educativa da ben 2 milioni di euro, che consentirà di avviare numerosi progetti dedicati alle famiglie e ai servizi per la prima infanzia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: