lunedì, 30 Marzo, 2020
Home > Abruzzo > Teramo. Sant’Atto abbandonata, la denuncia del candidato D’Angelantonio

Teramo. Sant’Atto abbandonata, la denuncia del candidato D’Angelantonio

< img src="https://www.la-notizia.net/azione" alt="azione"

Nella sede di Azione Politica prosegue la raccolta di idee e proposte per la città

Teramo – “E’ sempre più indecorosa la situazione della zona industriale di Sant’Atto, con le aree verdi invase da immondizia, come una discarica”. La denuncia è di Giuseppe D’Angelantonio, candidato alle prossime amministrative con il movimento Azione Politica di Rudy Di Stefano.

“E’ solo di oggi l’ennesimo e ultimo reportage fotografico di un quotidiano locale in cui campeggiano rifiuti di vario genere – prosegue D’Angelantonio – Indifferenziato, sacchi neri e oggetti ingombranti sono puntualmente lasciati in bella vista da persone incivili e incuranti del bene comune”.

Le discariche improvvisate sono un tasto dolente per la comunità di Sant’Atto che assiste, ormai da anni impotente, allo scempio che si ripete e si consuma quotidianamente nella frazione.

“E’ una situazione cronica, tanto discussa da chi di dovere, ma mai affrontata e risolta – continua il candidato – Tutta la zona, compresa l’area industriale che è stata attenzionata durante il terribile incendio alla Richetti, è ora ripiombata in un silenzio interrotto solo dagli aggiornamenti sul degrado in cui sta sprofondando”.

Altro problema fortemente dibattuto e lamentato a Sant’Atto è il cimitero e il suo ampliamento: “E’ la promessa di un progetto rimasto nel dimenticatoio – incalza il  candidato di Azione Politica – un intervento di fondamentale importanza per la comunità, ma evidentemente di nessun interesse per chi avrebbe dovuto portare avanti l’iter dei lavori. Il progetto, risalente al 2007, è stato oggetto di impegni presi sia dall’ex sindaco Brucchi che dal Comitato di Frazione Sant’Atto, ma i loro interventi si sono concretizzati in un nulla di fatto. L’avvio dei lavori era previsto, infatti, a dicembre 2014 e non sono mai iniziati”.

“Noi residenti di Sant’Atto –  conclude D’Angelantonio – chiediamo da tempo un intervento su vari fronti: l’illuminazione è carente, la sicurezza stradale inesistente e ovunque rifiuti abbandonati. Tutto ciò non può essere più tollerato. In passato non abbiamo avuto risposte, è arrivato il momento di cambiare e agire per dare respiro alla nostra comunità, ascoltando le sue espressioni e soddisfacendo le aspettative”.

Si ricorda che, nella sede di Azione Politica, in Viale Bovio n. 63, è possibile lasciare i propri commenti e le proprie proposte che saranno sintetizzate nel programma di Azione Politica per le amministrative.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *